Carl Reiner, leggenda della commedia americana, si è spento a 98 anni

Variety ha pubblicato la notizia della morte di Carl Reiner, morto nella notte per cause naturali nella sua casa di Beverly Hills.

Carl Reiner: l’epilogo di uno dei più grandi talenti comici del XX secolo

Carl Reiner regista

“Ieri sera è morto mio padre”, ha twittato suo figlio Rob Reiner. “Mentre scrivo questo mi fa male il cuore. Era la mia luce guida.”
Reiner aveva iniziato la sua carriera dietro le quinte degli spettacoli di varietà degli anni ’50 ed era rimasto all’attenzione dei media fino al giorno d’oggi con la sua partecipazione in “Toy Story 4” prestando la voce al personaggio di “Carl Reineroceros”.

É stato attore, scrittore e regista, salito alla ribalta come coautore della sit-com “The Dick Van Dyke Show” e per il suo duo comico insieme a Mel Brooks. I due insieme parteciparono a diversi programmi televisivi, esibendosi in svariati sketch tra cui uno diventato molto celebre in cui Reiner intervistava Brooks che interpretava un uomo di duemila anni “The 2000 Year Old Man“.

Durante la sua lunghissima carriera, Reiner ha vinto ben nove Primetime Emmy Awards, la maggior parte per il suo lavoro al Dick Van Dyke Show. Lui e Brooks hanno anche vinto il premio come miglior album comico ai Grammys del 1998 per The 2000 Year Old Man in the Year 2000.

Tra i film che diresse si ricordano” Lo straccione”, “Il mistero del cadavere scomparso”, “Ho perso la testa per un cervello” e “Ho sposato un fantasma”, tutti con protagonista il comico Steve Martin. Negli ultimi anni Reiner aveva recitato in “Ocean’s Eleven”, “Ocean’s Twelve” e “Ocean’s Thirteen”, diretti da Steven Soderbergh, interpretando il ruolo di Saul Bloom.

George Clooney, che ha recitato appunto accanto a Reiner nel franchise di Ocean, gli ha reso omaggio con una splendida dichiarazione: “Carl Reiner ha reso ogni stanza in cui è entrato più divertente, più intelligente, più gentile. Sembrava tutto così semplice. Che incredibile regalo ci ha fatto a tutti. La sua è stata una vita ben vissuta e noi siamo ancora meglio. Riposa in pace, amico mio”.

Una leggenda poliedrica ed esplosiva

Carl Reiner era nato il 20 marzo del 1922 a New York City , acquisendo la sua prima esperienza come performer comico in spettacoli estivi e del circuito dei resorts a Catskills nella parte settentrionale dello stato di New York, noto come Borscht Belt.

Dopo essere ritornato a New York alla fine degli anni Quaranta, una volta finito il servizio militare, Reiner ha continuato a recitare, assicurandosi posti di lavoro a Broadway in piccoli spettacoli televisivi. La sua prima vera occasione arrivò nel 1950, quando gli capitò di unirsi allo spettacolo di successo di Sid Caesar Your Show of Shows come scrittore e attore. Ha continuato a lavorare con Caesar sul programma di follow-up del comico, Caesar’s Hour, alla fine vincendo un paio di Emmy back-to-back per il miglior attore non protagonista nel 1957 e nel 1958.
Carl era famoso anche per essere il padre del regista Rob Reiner, avuto dalla moglie Estelle Lebold, deceduta nel 2008. Quest’ultima ebbe una piccola ma indimenticabile parte in uno dei film di maggiore successo del figlio, “Harry, ti presento Sally”: lei infatti è la donna che ordina “quello che ha preso la signorina” (“I’ll have what she’s having” in lingua originale), dopo la scena del finto orgasmo di Meg Ryan al Katz’s Delicatessen di New York.
“Il mio amico Carl Reiner è morto ieri sera. Il suo talento sopravvivrà a lungo, ma la perdita della sua gentilezza e decenza lascia un buco nei nostri cuori”, ha scritto Alan Alda su Twitter. “Ti amiamo, Carl.”.

Chiaretta Migliani Cavina

30/06/2020

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *