Blacke Lively e Sterling K. Brown in “The Rhythm Section”

Sterling K. Brown, conosciuto principalmente per le serie TV “Army Wives”, “American Crime Story” e “This Is Us”, si unisce a Blacke Lively nel cast di “The Rhythm Section”.

Sterling K. Brown e Blacke Lively in un film di fantascienza

Sterling K. Brown Actor

La produzione del thriller di fantascienza “The Rhythm Section” è iniziata lo scorso anno, ma a causa di un infortunio di Blake Lively, le riprese sono state sospese a tempo indeterminato.

Si sperava che di poter ritornare sul set quanto prima, ma “l’intervento iniziale alla mano di Blake Lively non è andato come previsto e l’attrice deve sottoporsi a un secondo intervento chirurgico e avrà bisogno di più tempo per riprendersi”. Allora, fu comunicato alla troupe di trovare altri lavori e che potevano passare altri cinque mesi prima che potessero tornare indietro, così eccoci qui, cinque mesi dopo.

Secondo THR, la produzione di “The Rhythm Section” riprenderà a giugno in Spagna, e Sterling K. Brown (“Black Panther“) si è unito al cast. La natura del suo personaggio viene tenuta nascosta, ma Sterling K. Brown è sempre un punto culminante in ogni progetto che intraprende.

Basato sui romanzi di Mark Burnell e diretto da Reed Morano (The Handmaid’s Tale), “The Rhythm Section” affianca Blake Lively come Stephanie Patrick, una donna che assume tre diverse identità mentre cerca di scoprire la verità dietro un incidente aereo che ha ucciso la sua famiglia. Anche con questa pausa prolungata, la Paramount rimarrà fedele alla data di uscita originale del 22 febbraio 2019.

Sterling K. Brown appere  in “Hotel  Artemis” che arriverà nelle sale l’8 giugno, seguito da un’apparizione in “The Predator” di Shane Black che uscirà in America il 14 settembre.

The Rhythm Section: Sinossi

“The Rhythm Section” non è un thriller sulla caccia a un terrorista, anche se questa è la strada che Stephanie, interpretata da Blake Lively, prende, e non è una storia di vendetta, anche se la giustizia per la sua famiglia è la sua motivazione iniziale. Piuttosto, “The Rhythm Section” è la storia del tentativo di Stephanie di ritrovare se stessa.

Deve riscoprire chi è attraverso una serie di ruoli che è costretta a recitare; lei non è mai se stessa. Come prostituta, è Lisa, la bionda chimica. Più tardi, è Petra Reuter, anarchica tedesca trasformata in terrorista mercenario. A volte, è Marina Gaudenzi, una donna d’affari svizzera, o è Susan Branch, una studentessa americana, o Elizabeth Shepherd, una consulente di management inglese. 

Ma chiunque lei sia, non è mai se stessa perché la sua vita dipende dal fatto che sia qualcun altro. Questo è il modo in cui viene addestrata dal servizio di intelligence che la recluta, ma è anche il modo che ha imposto a se stessa; essere qualcun altro ha sempre funzionato per lei, fino a quando non inizia a innamorarsi per la prima volta con Frank White. Questo la mina completamente e pone nuove domande: quale identità scegliere?

Mariateresa Vurro

01/06/2018

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *