“The Walking Dead”: colpo di scena per Carl Grimes

“The Walking Dead”, la serie drammatica sugli zombie della AMC è sul punto di “uccidere” una delle sue poche star originali rimaste, e l’Hollywood Reporter ha riportato i dettagli esclusivi.

The Walking Dead: Carl Grimes al capolinea

the walking dead

“The Walking Dead” ha scioccato molti fan nella sua storia di 100 e più episodi quando, nel colpo di scena a metà dell’ottava stagione, la serie sugli zombie ha preannunciato l’inimmaginabile morte di uno dei suoi personaggi più amati.

Rivelando di essere stato morso alle costole alcuni episodi prima, Carl Grimes, il figlio adolescente di Rick, interpretato da Chandler Riggs sin dall’episodio pilota, è vicino alla morte. “Si, Carl è vicino alla morte“, ha dichiarato Riggs all’Hollywood Reporter in un intervista esclusiva. “Non c’è modo di tornare indietro. La sua storia sta definitivamente arrivando alla fine.”

Per contestualizzare gli eventi dell’episodio, Riggs (che è stato scelto all’età di 11 anni e ora a 18 anni si sta prendendo un anno di pausa prima di iniziare il college) e Andrew Lincoln (Rick) sono gli unici personaggi regolari della serie originale che non sono mai cambiati fin dall’episodio pilota. Carl è stato sempre visto come il futuro del mondo post-apocalittico così come Rick, uno sceriffo, si è preso cura di lui nel ruolo di capo dei sopravvissuti.

Chandler Riggs al riguardo, ha parlato esclusivamente con l’Hollywood Reporter riguardo a una temuta chiamata alla morte da parte dello showrunner Scott M. Gimple, su come l’eroica morte di Carl sarà usata al servizio della storia, e se quella di Rick sarà la prossima.

Tu sei stato recentemente ammesso al college. E’ stata tua la decisione di lasciare “The Walking Dead”?

Mi sto prendendo un anno di pausa per concentrarmi un po’ sulla recitazione. Lasciare “The Walking Dead” non è stata una mia decisione. E’ stata tutta una cosa collegata alla storia.

Quando l’hai scoperto?

Stavo pianificando di andare al college fin da quando l’ho scoperto. L’ho scoperto quando stavo facendo le prove per l’episodio 6, a Giugno. E’ stata una sorpresa per me, Andy e chiunque altro perchè non penso che nessuno lo avesse potuto prevedere. Non è stata una cosa negativa perchè è stato bello partecipare allo show ma ora devo fare un sacco di altre cose che non ho avuto il tempo di fare prima. Scott mi ha voluto incontrare di persona perchè è stata una grossa questione. Abbiamo appena finito di provare una scena nel sesto episodio e lui mi ha voluto incontrare, insieme a mio padre e mia madre, per parlare di quello che sta succedendo.

Tu sei un grande fan del fumetto, come molti altri. Come hai preso l’uccisione di Carl, specialmente considerando che lui nei fumetti è ancora vivo e vegeto?

E’ stato devastante per me e la mia famiglia perchè lo show è stata una grande parte della mia vita per tanto tempo. Per pochi giorni non abbiamo saputo che fare; ho deciso che non sarei voluto andare al college per almeno un anno e di trasferirmi a L.A., per concentrarmi sulla recitazione e la musica. E’ finita per essere una bella cosa perchè ora posso fare tutto ciò che non sono stato capace di fare negli ultimi otto anni.

Hai parlato con Robert Kirkman riguardo a questa svolta? Sei dispiaciuto del fatto che non potrai interpretare molte delle cose che Carl fa nei fumetti, come nella saga dei Whisperer?

Non penso di averne parlato affatto con Kirkman. Se l’ho fatto, è stato per poco tempo al Comic-Con di San Diego. Non parlo cosi tanto con Robert, a meno che non c’entri la stampa. Ero eccitato di poter vivere tutte quelle storyline dei fumetti perchè succedono molte cose interessanti. Ma ora sono più eccitato dall’idea di fare altre cose che non siano “The Walking Dead”.

Escludendo l’uccisione di Rick, questa è la più grande deviazione che lo show avrebbe potuto fare dai fumetti. Come pensi che questo cambierà lo show?

Non sapevo come questo potesse dare i suoi risultati, con Rick che provava a superare il passato, perchè tutta la  stagione lo ha mostrato andare avanti e proteggere Carl per crescerlo e vederlo seguire le sue orme, e vederlo essere lui stesso il leader un giorno. Non so come Rick e Michonne potranno affrontare questa cosa. Penso proprio che dovrò vedere la serie per scoprirlo!

Sei stato sorpreso che hanno optato per uccidere Carl piuttosto che lasciarlo vivere a Hilltop come succede nei fumetti?

Non avrei mai aspettato che Carl venisse ucciso. Ma questo è servito per un giusto scopo nella storia. C’è ancora qualcosa che dev’essere raccontato nella storia di Carl, nell’episodio 9, che dovrebbe uscire nel 2018, e l’impatto che avrà su Rick, Michonne e gli altri. Nonostante la storia di Carl stia arrivando al capolinea, non è ancora finita.

C’è stata mai nessuna discussione riguardo il non uccidere più Carl e lasciare la porta aperta per il suo ritorno?

Non ne ho idea sinceramente. Quando Scott me l’ha detto, questa era stata la sua decisione.

In termini di timeline, potrebbe essere chiaro ora che il Rick piangente nella premiere dell’ ottava stagione fosse la sua reazione alla morte di Carl?

Si, è molto probabile. Non ho visto ancora nessun montaggio futuro ma è assolutamente possibile che quella sia stata la reazione di Rick a Carl. Ma non si può mai sapere.

Se un personaggio come Carl può essere ucciso durante questa stagione, pensi che anche Rick potrebbe essere ucciso? Credi che questa potrebbe essere l’ultima stagione anche per Andrew?

E’ possibile. Non ho parlato molto con lui ma so che lui ha una famiglia che lascia ogni anno per venire in Georgia e filmare “The Walking Dead” per mesi e mesi, lasciando i suoi figli in Inghilterra. Penso che probabilmente si è stancato anche lui.

Quanto vedranno di te gli spettatori nella seconda metà dell’ottava stagione?

Vedrai pezzi della memoria di Carl nel corso della seconda metà della stagione. Ma i suoi momenti finali sono abbastanza vicini.

Con Carl non più nello show in futuro, hai delle teorie su come “The Walking Dead” potrebbe finire quando sarà stato detto tutto?

Non ne ho idea. Non ho mai avuto un ipotesi su come lo show o i fumetti potrebbero finire. Riguardo ai fumetti, Robert Kirkman ha piani per centinaia di altri numeri. Non si è mai parlato su quali personaggi saranno vivi o morti per la fine del fumetto o dello show, o se ci sarà un nuovo completo cast di personaggi. Non c’è modo per dirlo.

Qual’è il tuo prossimo progetto? Attualmente sei impegnato nelle riprese di un film indipendente chiamato Inherit the Viper.

Si, lo sto girando a Birmingham. E’ un film low budget ma è divertente interpretare questa sorta di strano farabutto campagnolo. E’ qualcosa che non ho mai fatto prima. Questo è quello riguardo al quale sono eccitato, questo ripartire, per diversificare e interpretare altri ruoli folli che non ho mai interpretato.

A differenza che nei fumetti, Judith è ancora viva nello show. Potrebbe essere lei il futuro?

E’ possibile. Rick non ha con Judith la stessa connessione che ha con Carl, ma potrebbe provare a reinventarsi un padre per lei, per lasciare a lei il ruolo che avrebbe dovuto rivestire Carl.

C’è qualche parola di commiato che vorresti dire ai fan?

Ringrazio tutti i fan per avermi dato un lavoro per otto anni e per avermi regalato questa esperienza magnifica: di avermi benedetto con questa carriera, con questa occasione di vita.

 

Nicolò Piccioni

11/12/2017

Related posts

1 Comment

  1. antonio

    mi sa che questa serie finirà molto presto. io speravo più in un futuro su carl che rick. vedere carl che prendeva il posto del padre, invece no. spero che per la staggione 9 sara tutto finito, non si puo peoprio vedere un personaggio chiave della serie morire. mi sa che i fun tenderanno a scendere ancora di più dopo l’episodio 9 della stagione 8. ed e giusto cosi. dalla stagione 8 dopo che ho saputo questa notizia mi vado a leggere i fumetti che di sicuro sono più sinceri rispetto alla serie tv.

    Reply

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *