Designated Survivor: Virginia Madsen non torna nel cast

La serie tv americana “Designated Survivor”, in onda dal 21 settembre 2016 sulla ABC, perderà un membro fondamentale del cast. L’attrice Virginia Madsen non tornerà nella seconda stagione.

Designated survivor: Virginia Madsen non sarà nella seconda stagione

Designated Survivor President

Malgrado sia stato annunciato il rinnovo della nota serie statunitense “Designated Survivor”, per una seconda stagione che andrà in onda nel 2017 in autunno, non tutto il cast tornerà sul set delle riprese.

Lo show ruota attorno al personaggio di Tom Kirkman (interpretato dall’attore Kiefer Sutherland) un membro di poco conto del Gabinetto Presidenziale americano, costretto a diventare Presidente dopo l’omicidio dell’ex Premier e di tutte le cariche successive della linea presidenziale.

L’assassinio avviene durante una riunione del Congresso del Gabinetto assieme ai Giudici della Corte Suprema. Pochi, assieme a Kirkman – Segretario della Casa e dello Sviluppo Urbano – riescono a scampare la tragedia. Il ministro, secondo l’uso iniziata durante la guerra fredda di tenere al sicuro almeno un membro della linea di successione presidenziale, in occasione di incontri tra tutte le principali autorità degli Stati Uniti D’America, era il “sopravvissuto designato”.

Virginia Madsen apparsa nei panni del politico Kimble Hookstraten, ha usato il suo account tweeer per comunicare la notizia che non sarebbe tornata nel ruolo per la prossima stagione, ringraziando colleghi e fan, ma senza aggiungere maggiori dettagli a riguardo.

Designated Survivor: l’inattesa uscita di Virginia Madsen dal cast

Solo qualche mese fa, assieme all’annuncio ufficiale del rinnovo della seconda stagione di “Designated Survivor”, la stessa Madsen si era mostrata entusiasta riguardo al ruolo della congressista Hookstraten, ammirando il carattere forte e combattivo del suo personaggio e la determinazione con cui era in grado di imporsi sugli importanti politici veterani di Washington.

Tra l’altro, lo show sembrava avere in serbo grandi progetti per Kimble, che nelle ultime puntate era riuscita a raggiungere un’accordo con il presidente per acquisire maggiori vantaggi personali e diventare, finalmente, un personaggio più rilevante all’interno della trama; ma la ABC ha aperto le porte alla linea creativa di un nuovo showrunner, che avrebbe modificato alcune trame a discapito di altre. Secondo le fonti,  questo il motivo principale dell’addio della Madsen.

Ilaria Romito

22/06/2017

 

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *