“American Horror Story: Cult”, L’associazione dei Clown è preoccupata

Potrebbe sembrare una bufala, eppure non è così: dopo la polemica mossa contro il riadattamento della miniserie tv “IT”, i clown di tutto il mondo si rivoltano anche contro “American Horror Story: Cult”.

“American Horror Story: Cult”, è polemica

American Horror Story: Cult

Agli autori della nota serie tv statunitense di genere horror “American Horror Story” e soprattutto al suo creatore Ryan Murphy, i clown devono non piacere affatto o comunque ne doveva essere proprio terrorizzato da bambino, se ha scelto di relegare gli allegri personaggi dal volto dipinto al ruolo di temibili serial killer, passando prima per Twisty in “Freak Show”, per arrivare all’attesissima nuova serie “American Horror Story: Cult” di cui le prime immagini diffuse, raffigurano inquietanti pagliacci dall’aspetto sinistro.

Attualmente in corso nella grande, magnifica e sfavillante Hollywood, sono anche le riprese di un altro importante progetto a tema ‘clown’: il remake cinematografico della celeberrima mini serie tv tratta dall’ancor più celebre libro di Stephen King, “It”, in vista del quale la World Clown Association ha deciso di intervenire per preservare la propria reputazione.

“American Horror Story: Cult” deve fare i conti con pagliacci molto arrabbiati

Potrebbe sembrare l’inizio di una sitcom divertente, il fatto che un’associazione di pagliacci insorga per aver visto bistrattata la propria figura a livello mondiale, a causa di un film e di una serie tv, ma la situazione è molto più seria di quello che a primo impatto si può immaginare.

Pam Moody, presidente della più grande forma associativa di clown a livello mondiale, per evitare che si diffonda un’idea sbagliata di ciò che il loro lavoro – e spesso anche ‘missione di vita’ – possa significare e soprattutto per difendere le nuove generazioni da un’immagine sbagliata che di esso potrebbero avere; ha deciso di riunire in consiglio i membri più influenti del club dei nasi rossi e di programmare una serie di interventi che possano mostrare e ribadire al mondo intero che la cultura clownesca si prodiga per scopi puramente educativi e pacifici, a dispetto delle immagini che vanno di moda in questo momento.

La diabolica serie tv andrà in onda in America a partire da oggi, regalando ai clown di tutto il mondo, sicuramente una brutta giornata.

Ilaria Romito
05/09/2017

 

 

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *