Wonder: in lavorazione un sequel del film basato sulla graphic novel White Bird

Wonder: in lavorazione un sequel del film basato sulla graphic novel White Bird

La Lionsgate dopo il successo, anche se controverso, di “Wonder”, annuncia un sequel del film diretto da Marc Forster e basato sulla graphic novel “White Bird”.

“White Bird”, il sequel di “Wonder” diretto da Marc Forster

Wonder

“White Bird” è il titolo del nuovo film, sequel di “Wonder”, con il quale la Lionsgate espande l’universo narrato nella storia. Diretto da Marc Forster, la pellicola si basa sulla graphic novel “White Bird” di R.J. Palacio che esplora ancor di più il tema della gentilezza raccontato anche nel primo film. Una gentilezza e sensibilità capace di salvare vite umane. In “Wonder” l’accoglienza e l’inclusione aiutavano i protagonisti a costruire relazioni interpersonali pure e uniche, riempiendo loro il cuore. “White Bird” esplora un livello più concreto e materiale, per ampliare ancor di più il mondo che il film è stato capace di creare.

In “Wonder”, il protagonista era un bambino di 10 anni con la sindrome di Treacher Collins, ed era interpretato da uno dei giovanissimi attori più straordinari e richiesti degli ultimi tempi: Jacob Tremblay. Il film ha incassato 305 milioni di dollari in tutto il mondo, dimostrandosi un enorme successo sia per la Lionsgate che per la Mandeville. I libri di Palacio hanno successivamente venduto più di 15 milioni di copie e sono stati tradotti in 53 lingue. La sceneggiatura è stata scritta da Mark Bomback, mentre i produttori saranno nuovamente quelli di “Wonder”, David Hoberman e Todd Lieberman della Mandeville Films insieme all’autore Palacio.

Il messaggio profondo dei due film

Wonder

“White Bird” segue la storia di Julian Albans, ragazzo di 11 anni che ha lasciato Beecher Prep e che viene colto alla sprovvista dalla visita di sua nonna di ritorno da Parigi. Il ragazzo, attraverso i racconti di quest’ultima, subisce una profonda trasformazione. La nonna ha visto infatti la sua vita improvvisamente stravolta dall’occupazione della Francia da parte dei nazisti. Ad aiutarla in quella tragica circostanza fu una sua compagna di classe, quella stessa bambina che lei aveva allontanano ed emarginato prima, e che divenne la sua salvatrice e migliore amica. Attraverso questa storia di compassione e coraggio, il film mostra, come, appunto l’empatia, possa davvero fare la differenze nel mondo e negli altri.

Il messaggio di Wonder è sempre stato quello dell’importanza della sensibilità e di andare oltre ciò che si vede in superficie. Ora più che mai il pubblico ha bisogno di storie che sostengano la compassione e l’aiuto per gli altri. La graphic novel di Palacio si basa proprio su questi temi ”, ha dichiarato il presidente della Lionsgate Nathan Kahane. “Marc Forster non porterà solo la sua arte e la sua cura dei dettagli tipica dei suoi film nell’adattamento cinematografico dell’opera di Palacio, ma anche la sua visione del mondo, il suo cuore buono e gentile. A dimostrazione che anche nelle situazioni più difficile le persone posso sentire quella connessione umana che spesso è salvifica”, ha concluso.

Giorgia Terranova

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *