WandaVision: la prima avventura tv prodotta dai Marvel Studios

WandaVision: la prima avventura tv prodotta dai Marvel Studios

Venerdì 15 gennaio, i Marvel Studios si imbarcano nella loro più grande scommessa, dal debutto di “The Avengers” nel 2012, con la premiere della prima serie TV per Disney Plus, dal titolo “WandaVision“.

WandaVision, i Marvel Studios debuttano in una serie tv per Disney Plus

WandaVision serie

Mentre altre divisioni Marvel si sono cimentate in serie che sono nominalmente parte del Marvel Cinematic Universe – come “Agents of SHIELD” della ABC e “Daredevil” e “Jessica Jones” di Netflix – “WandaVision” è la prima avventura televisiva prodotta dai Marvel Studios, vale a dire, dal capo dello studio Kevin Feige.

In 12 anni, Feige ha guidato i 23 lungometraggi del MCU verso un successo storico che ha trasformato il settore, fino a “Avengers: Endgame” e “Spider-Man: Far From Home” del 2019. “La fase successiva del MCU – con “Black Widow”, “Eternals”, le serie Disney Plus “The Falcon and the Winter Soldier” e “WandaVision” – avrebbero dovuto debuttare nel 2020. La pandemia COVID-19, tuttavia, ha fatto slittare tutti questi titoli nel 2021 e ha costretto lo studio a posizionare “WandaVision” in pole position per il futuro dell’MCU.

Questa scelta è stata almeno in parte logistica: “WandaVision”, con Elizabeth Olsen nei panni di Wanda Maximoff (alias Scarlet Witch) e Paul Bettany in quelli di Vision, colloca i suoi personaggi all’interno di versioni di sitcom americane, più adatta alla TV. Inoltre “WandaVision” – realizzato dallo showrunner Jac Schaeffer e del regista Matt Shakman – è radicalmente diverso da qualsiasi cosa Feige e i Marvel Studios abbiano fatto prima, e lascia intendere che l’incursione dell’MCU in TV non sarà come al solito.

Lo stesso Feige è più impegnato che mai, con almeno 17 lungometraggi e titoli televisivi in programma nei prossimi due anni, per non parlare del suo lavoro su un film di “Star Wars”.

Nella sua conversazione con Variety su Zoom, il produttore 47enne è stato sincero su quanto di sé ha riversato in “WandaVision” e su come la pandemia stia già rimodellando il suo piano per l’MCU.

Kevin Feige ha affermato che puntare i riflettori su Elizabeth Olsen e Paul Bettany che interpretano i protagonisti è stata la ragione principale per voler realizzare “WandaVision” con uno stile molto vicino alle sitcom che vedeva da bambino.

Mavel Studios, un mondo in espansione

Nell’agenda di Feige ci sono 10 titoli fissati per quest’anno e almeno sette per il 2022; un’espansione considerevole del listino dei Marvel Studios rispetto agli anni passati. Nonostante ciò, il fantastico team di lavoro, che comprende produttori creativi legati a ogni progetto 24 ore al giorno, oltre al sistema di gestione, garantirà comunque la qualità dei risultati di ogni singola pellicola.

La Marvel realizzerà per Disney Plus alcuni show pensati per espandere ulteriormente la sua narrazione. Elizabeth Olsen farà parte di “Doctor Strange 2”, Teyonah Parris di “Captain Marvel 2”. Alcune serie saranno interconnesse, e vengono costruite pensando a più stagioni e non è detto che queste stagioni siano realizzate ogni anno come è stato finora. Una delle cose divertenti dello streaming è che le regole sono sciolte, il che ti consente di seguire in modo creativo, dove vuoi andare.

12/01/2021

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *