Tu mi nascondi qualcosa: conferenza stampa con Rocco Papaleo e il cast

È stato presentato in conferenza stampa “Tu mi nascondi qualcosa”, l’esordio registico dell’attore Giuseppe Loconsole con un cast corale d’eccezzione tra cui Giuseppe Battiston e Rocco Papaleo. Alla conferenza era presente l’intero cast, il regista e i produttori. La sala però ha visto l’assenza di Battiston, attualmente impegnato in Giappone. Il film uscirà nelle sale il 25 aprile 2018.

Tu mi nascondi qualcosa: l’esordio di Loconsole

Giuseppe Loconsole

È stato presentato in conferenza stampa il primo film dietro la macchina da presa di Giuseppe Loconsole,”Tu mi nascondi qualcosa“. L’attore italiano, noto per le sue partecipazioni in serie poliziesche, si cimenta dietro la macchina da presa, portando in scena un notevole cast, che insieme a lui e ai produttori erano presenti oggi a Roma per presentare il film.

Loconsole introduce il film rispondendo alla domanda su quel sia stata l’idea che lo ha portato ha realizzare una storia ed episodi. Afferma così che l’idea è partita dagli sceneggiatori Gianluca Ansanelli e Tito Buffulini, rifacendosi alle commedie “di una volta”. Ci sono due punti fermi nel film, che faranno capolino in tutte e tre le storie, e sono la presenza di un’agenzia d’investigazione e la menzogna che caratterizza tutte le coppie del racconto.

“Io sono un regista esordiente, questo è stato il mio esordio e chiamo fortuna e onore l’aver potuto lavorare con degli attori del genere. Di commedie in Italia se ne fanno tantissime e penso che questa ci abbiamo permesso di parlare anche di cose importanti e di spessore, potendone sorridere. Anche perché la commedia italiana ha un tono che va molto sulla risata, ma questo film penso che in alcuni momenti riuscirà a far pensare e commuovere”, afferma Loconsole.

Tu mi nascondi qualcosa: le parole del cast

Alessandro Tiberi: “il mio personaggio è uno scrittore di fantascienza di poco talento, che ha un taxi e una bellissima storia d’amore con la sua ragazza. Un piccolo equivoco innescherà una spirale del personaggio che lo farà sprofondare nella gelosia ossessiva e dannosa.”

Lascia la parola a Stella Egitto che interpreta la ragazza di cui è innamorato nel film e che afferma: “il personaggio di Linda è una pornostar, infatti lo sfondo della storia è il mondo del porno. Ci siamo occupati di raccontare un lato differente, l’altra faccia di una persona che fa un lavoro così delicato. Delicato perché abbiamo cercato di sdoganare il fatto che una pornostar sia una prostituta e quindi raccontiamo la storia di un’attrice che lavora sì con il suo corpo ma vive anche una bellissima storia d’amore con una ragazza a cui è molto fedele”.

Sullo sfondo di questa storia si muove il personaggio interpretato da Eva Robin’s che nel film interpreta la produttrice del film erotico in cui lavora Linda. Il personaggio, dice la Robin’s, è una donna che prova una grande affetto nei confronti della pornostar, e lo si evince da un episodio del film. “Devo dire che c’è molto pregiudizio nei confronti delle persone che svolgono questo lavoro, ma io ho avuto il piacere di conoscere Moana Pozzi e lei con una grande educazione depistava sempre tale pregiudizio del porno”, prosegue l’attrice.

La seconda storia è quella che coinvolge Rocco Papaleo, Rocio Munos Morales e Olga Rossi. Il primo parlando del suo personaggio ci dice che si tratta di un uomo appena risvegliato dal coma che scopre di avere due mogli. “Mi è piaciuta l’idea degli sceneggiatori nel voler creare un film comico ma che rispecchiasse la realtà, come la commedia chiamerebbe”, dice Papaleo.

Morales, che interpreta la moglie tunisina, afferma: “al personaggio della Rossi crolla addosso quel mondo costruito sull’essere qualcuno, rappresentare qualcosa per il proprio uomo, sentirsi unica. Invece il mio personaggio è più puro, e continua anche in quella situazione, in cui esiste un’altra donna, in quanto si sente amata, sente di amarlo e hanno anche un figlio insieme. Non gli interessa il fatto di non essere l’unica, gli basta sentire un sentimento vero e puro. Lei riceve una notizia che è una vera botta, ma la riceve con grande altruismo. Non mi interessava solo affrontare il tema della cultura e delle origini”.

Sarah Felberbaum presenta da sola la sua storia, vista l’assenza di Giuseppe Battiston e dice: “il mio personaggio è una fotografa che per una serie di vicissitudini si trova a lavorare per suo padre che è proprietario di un’agenzia investigativa. Il padre, interpretato da Ninni Bruschetta, mia manda a pedinare le persone sbagliate e quindi a rovinare una coppia che non aveva chiesto i nostri servigi. Pentita delle sue azioni cerca di redimersi aiutando il personaggio di Battiston a cercare la sua amata. Mi ha divertito molto l’idea di questa strana coppia che parte in macchina, lui vestito da clown e lei di pelle con gli stivaloni.”

In conclusione la maggioranza del cast, alla domanda su cosa abbiano trovato alla fine del loro percorso sul set, ha risposto di aver coltivato delle buone amicizie e alcuni hanno visto l’evolversi di una conoscienza. Come nel caso di Stella Egitto che afferma di aver lavorato alla pari con Ninni Bruschetta e il regista, con cui aveva collaborato in televisione. Papaleo da parte sua conclude dicendo che molti film riusciti hanno male hanno avuto un ottimo clima sul set ed altri il contrario e spera che in “Tu mi nascondi qualcosa” si avverta l’ottima sintonia che c’è stata sul set.

Il film uscirà nelle sale cinematografiche italiane il 25 aprile 2018 distribuito da Eagle Pictures.

Riccardo careddu

20/04/2018

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *