“The Walking Dead”: Andrew Lincoln parla del season finale

“The Walking Dead”: Andrew Lincoln parla del season finale

Attenzione, spoiler per chi non ha ancora visto l’ultima puntata della sesta stagione di “The Walking Dead”!

In un’intervista a Variety, l’attore Andrew Lincoln – che nella serie televisiva interpreta il protagonista Rick Grimes – ha parlato del suo personaggio, in particolare della sua reazione all’incontro con Negan.

The Walking Dead: la reazione di Rick all’incontro con Negan e Lucille

The walking deadL’attesa per l’arrivo di Negan (Jeffrey Dean Morgan) è stata lunga: tutta la stagione girava intorno a questo nuovo personaggio tanto violento quanto potente, che ha terrorizzato e ucciso – o fatto uccidere – nel corso della sesta stagione di “The Walking Dead” una lunga serie di personaggi.

Ora, dopo la messa in onda dell’ultima puntata della sesta stagione dell’acclamata serie televisiva, in un crescendo d’ansia, Negan si è finalmente palesato a tutto il gruppo insieme ai suoi Salvatori.

Seguono le dichiarazioni di Andrew Lincoln.

Alla domanda su come fosse stato girare la scena finale, Andrew ha così risposto: “Sono state due notti traumatiche e strane allo stesso tempo. La scena è qualcosa di sorprendente e penso che Jeffrey Dean Morgan sia stato magnetico e semplicemente magnifico. Ma è anche stata la prima volta che ho provato un tale senso di unione con tutto il resto del cast, così come non succedeva dalla prima stagione. L’atmosfera sul set era veramente emozionante. Credo che tutti avessimo capito che avremmo dovuto salire di livello e sfidare i nostri limiti per creare una grande suspense per questa scena e per l’intero episodio”

Parlando poi della reazione del cast allo script e al colpo di scena finale, che ha lasciato gran parte degli spettatori a chiedersi “chi è stato ucciso da Negan?”, l’attore afferma che per tutti la reazione è stata la stessa: piena omertà “come succede nella mafia“: “è come perdere un amico. Non si tratta solamente di una relazione professionale, è un legame personale. Così, semplicemente, abbiamo deciso di rimanere in silenzio e di non parlare dell’accaduto.

Inoltre l’attore ha parlato del suo personaggio e di come Rick ha affrontato la situazione: “Era tutto così frustrante. […] Mi sentivo impotente e frustrato e arrabbiato, un insieme di queste emozioni si susseguivano in me mentre leggevo lo scrip. Mi ha fatto arrabbiare terribilmente. Provavo tutte quelle cose che si dovrebbero provare quando si guarda dall’esterno: finita. Tutto quello per cui Rick aveva lottato era finito. Mi ha fatto male leggerlo, perché lui si sentiva responsabile per tutti. Aveva messo tutte quelle persone in pericolo”. Inoltre l’attore ha aggiunto che “Leggere lo script della scena finale mi ha causato un dolore quasi fisico perché quando Rick si mette in ginocchio e subisce il gioco sadico di Negan, è come se gli passasse la corona del comando. Ho provato molta frustrazione, rabbia e sentimenti contrastanti perché lui ha sempre trovato una soluzione a tutto e invece ora non c’è via di scampo”.

La prossima stagione di “The Walking Dead” sarà sugli schermi solamente il prossimo Ottobre, nonostante la data ufficiale non sia ancora stata rilasciata. Ma fino ad allora una sola domanda sarà nella mente di tutti gli appassionati della serie televisiva: chi ha ucciso Negan? Di chi era il sangue che si vede tramite soggettiva negli ultimi secondi del finale di stagione? Nessuno lo sa, neppure i membri del cast; per qualsiasi informazioni dobbiamo pazientare ancora a lungo.

Marzia Meddi
06/04/2016

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *