The Walking Dead 7: i fan dicono ‘no’ alla serie

The Walking Dead 7: i fan dicono ‘no’ alla serie

The Walking Dead 7: i seguaci della nota serie TV hanno deciso di scrivere direttamente agli autori mettendoli al corrente di quanto l’ultima stagione sia noiosa.

The Walking Dead: la serie TV è arrivata a un punto ‘morto’?

The walking dead

Le frustrazioni dei fan di “The Walking Dead” riguardo la settima stagione si sono divulgate in poco tempo sotto forma di lettera diretta agli autori della serie.

Troy L. Smith, scrittore di intrattenimento di Cleveland.com, attraverso la sua lettera, ha puntualizzato tutto quello che lo ha irritato nella nuova stagione della serie, affermando come “The Walking Dead” si sia ancorato ad un punto che sta portando lentamente verso un’irreversibile monotonia.

Lo scrittore ha affermato : “Vi ho perdonato quando avete ucciso Abraham e Glenn all’inizio della stagione. E’ stata una mossa un po’ esagerata, ma nessuno è più necessario [di un altro]” Smith ha aggiunto “Tutto quello che avete fatto da allora mi ha lasciato con la [strana] sensazione di rimanere intrappolato nel fango”.

Le critiche sono piuttosto pesanti, e Smith non è il solo ad avere quest’opinione, molti in rete continuano a sostenerlo.

La settima stagione di “The Walking Dead” aveva debuttato con 17 milioni di telespettatori, ma dopo gli eventi sopracitati, il numero di ascolti si è vertiginosamente e decimato, settimana dopo settimana.

The Walking Dead 7: la serie TV è destinata a spegnersi lentamente?

Quel che sta accadendo a “The Walking Dead” non è un fatto del tutto ignoto ad altre serie televisive di successo del passato. L’eccessivo protrarsi delle stagioni ha compromesso, molto probabilmente, la forza iniziale che ha caratterizzato la serie, tutto ha un inizio e una fine, come sempre.

Quindi viene da chiedersi:  bisogna mettere la parola ‘FINE’  il prima possibile per chiudere in bellezza? “The Walking Dead” è un progetto destinato ad una monotonia cronica? Queste sono tutte domande che perseguitano i fan e sono in molti a ritenere che continuare per molto tempo qualsiasi serie può compromettere la riuscita di tutto il progetto, anche se ben fatto.

Oggi i produttori pensano più a creare un business, che a dar vita a delle opere che possano emozionare e catturare il pubblico. Un problema non da poco, ed è per questo che molti progetti  sono destinati a morire e a finire nel dimenticatoio del pubblico, portandosi dietro di sé
un’immagine inevitabilmente negativa.

Nell’attesa di nuovi aggiornamenti si spera che la serie televisiva possa cambiare tabella di marcia, per riprendere con il piede giusto e tornare a catturare il pubblico come fino ad ora ha sempre fatto.

Corrado Zocco
30/11/2016

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *