The Power of the Dog: il film Netflix di Jane Campion, con Benedict Cumberbatch e Kirsten Dunst

The Power of the Dog: il film Netflix di Jane Campion, con Benedict Cumberbatch e Kirsten Dunst

“The Power of the Dog” è un film drammatico ambientato nel 1925 vede Cumberbatch nel ruolo di un crudele allevatore.

The Power of Dog: il trailer e la trama del film targato Netflix

Netflix ha rilasciato il primo teaser trailer dell’attesissimo nuovo film della scrittrice/regista Jane Campion, “The Power of the Dog”. Il dramma si svolge nel 1925 e vede Benedict Cumberbatch nei panni di un ricco allevatore del Montana che incontra una vedova (Kirsten Dunst) e suo figlio (Kodi Smit-McPhee) e si comporta in modo così crudele da farli piangere entrambi. Ma il fratello di Cumberbatch, interpretato da Jesse Plemons , ha pietà della donna e intende sposarla.Nel cast ci saranno gli attori Thomasin McKenzie , Frances Conroy , Keith Carradine , Peter Carroll e Adam Beach.

Questo è il primo lungometraggio di Jane Campion dopo “Bright Star” del 2009 , anche se nel frattempo ha scritto e diretto due miniserie acclamate dalla critica: “Top of the Lake” e “Top of the Lake: China Girl”. Netflix punta su questo film “The Power of the Dog”, poiché sarà presentato in anteprima mondiale al Festival del cinema di Venezia il 2 settembre. Avrà quindi un’uscita limitata nei cinema a partire dal 17 novembre prima di arrivare su Netflix il 1 dicembre.

La sinossi ufficiale del film

The Power of Dog

Severo, con gli occhi chiari, bello, Phil Burbank è brutalmente seducente. Tutto il romanticismo, il potere e la fragilità di Phil sono intrappolati nel passato e nella terra: può castrare un vitello con due rapidi tagli del suo coltello; nuota nudo nel fiume, spalmando il corpo di fango. È un cowboy crudo come le sue pelli.

L’anno è il 1925. I fratelli Burbank sono ricchi allevatori del Montana. Al ristorante Red Mill, diretti al mercato, i fratelli incontrano Rose, la proprietaria vedova, e il suo impressionabile figlio Peter. Phil si comporta in modo così crudele che li spinge entrambi alle lacrime, godendosi il loro dolore e facendo ridere i suoi compagni mandriani, tutti tranne suo fratello George. Questo conforta Rose e poi torna per sposarla.

Mentre Phil oscilla tra la furia e l’astuzia, la sua provocazione nei confronti di Rose assume una forma inquietante, si libra ai margini della sua visione, fischiettando una melodia che non può più suonare. La sua presa in giro di suo figlio è più palese, amplificata dagli applausi dei discepoli mandriani di Phil. Quindi Phil sembra prendere il ragazzo sotto la sua ala protettrice.

Francesca Reale

27/08/2021

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *