The Matrix Resurrections: Sarebbe andato avanti senza Lana Wachowski

The Matrix Resurrections: Sarebbe andato avanti senza Lana Wachowski

In una recente intervista, il produttore di “The Matrix Resurrections”, James McTeigue, ammette che la Warner Bros aveva intenzione di assegnare un regista diverso, e ha affermato che la capacità di fare soldi con un quarto film di Matrix significava che  la pellicola avrebbe riscosso comunque un seguito non indifferente.

The Matrix Resurrection
The Matrix Resurrection

Se hai visto The Matrix Resurrections , potresti ricordare una scena in cui il personaggio Smith (interpretato da Jonathan Groff) attacca la Warner Bros lasciando Lana e Lilly Wachowski (i creatori del franchise di Matrix) per dirigere un altro film Matrix.

Tuttavia, quando Lana Wachowski ha colto al volo l’opportunità di dirigere, lo studio ha subito accettato. Aveva senso avere il regista originale a bordo.

“Penso che quando hai un franchising con così tanto potenziale, il seguito è garantito. È lo stesso modo in cui l’universo Marvel si ripete e si ripiega su se stesso, che sia con Spider-Man, Iron Man, oppure Thor”

ha detto McTeigue.

C’è sempre la possibilità di aggiornare quei film ed avere la possibilità di fare soldi raccontando nuove storie, anche se non dovrei dire che è solo un pensiero puramente economico. C’erano delle idee, ma non erano ancora la versione giusta.

Quindi, quando Lana alla fine è tornata ha espresso il suo interesse nel fare un altro film con il regista che è stato la genesi di “Matrix”.

Dopo il rilascio di “The Matrix Resurrections” nelle sale e su HBO Max, le opinioni dei fan sono state miste.

Nonostante ciò, Warner Bros vuole mantenere il franchise in corso con un quinto film e vogliono che Lana Wachowski ritorni, come confermato dal CEO dello studio Ann Sarnoff.

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.