Suburra 3: l’ultima stagione su Netflix

Suburra 3: l’ultima stagione su Netflix

Da oggi, sarà disponibile su Netflix la terza e ultima stagione della serie italiana di “Suburra“.

“Suburra 3” su Netflix

Il 30 ottobre su Netflix debutterà la terza e ultima stagione di “Suburra: la serie“, dando fine così a una delle più fortunate produzioni televisive italiane degli ultimi anni.

La serie è ispirata al film “Suburra“, a sua volta tratta dall’omonimo libro di Giancarlo De Cataldo e Carlo Bonini.

Suburra – La serie si è distacca dal film, nonostante alcuni attori abbiano fatto il salto dalla pellicola alla tv: in particolare i due protagonisti, Alessandro Borghi  e Giacomo Ferrara.

La serie sarà ricca di colpi di scena.

Al centro della serie ci saranno la mafia romana e il “mondo di mezzo che permetterà alla Chiesa e alla politica di arricchirsi grazie al crimine.

La prima stagione si è concentrata sul Vaticano e sull’acquisizione dei terreni di Ostia per la costruzione di un porto. La seconda sull’elezione del nuovo sindaco della capitale.

Suburra 3si incentrerà, invece, sulla malavita romana e sulla lotta per conquistare il trono criminale della città.

I sei episodi della terza e ultima stagione avranno anche dei flashback che ricostruiscono le origini di alcuni personaggi.

Nel cast ritroveremo Adamo Dionisi, nel ruolo di Manfredi Anacleti, Claudia Gerini , Paola Sotgiu, Alberto Craccovittima, Francesco Acquaroli, Alessandro Borghi, Giacomo Ferrara, Filippo Nigro, Claudia Gerini, Carlotta Antonelli, Federica Sabatini e Eduardo Valdarnini.

Le dichiarazioni degli attori

Suburra 3

Durante la conferenza stampa di presentazione di “Suburra 3“, alcuni attori presenti nel cast hanno voluto spendere due parole per questa grande serie di successo.

“Suburra per me è stato un percorso lungo otto anni: salutarla mi lascia sensazioni dolce e amare allo stesso tempo” ha detto Gina Gardini.

A parlare è stato anche Filippo Nigro che ha voluto ricordare la parabola del suo personaggio: “Cinaglia è andato molto oltre rispetto a quello che si poteva immaginare lo spettatore, che si chiederà fino a dove può arrivare. Purtroppo credo che si tratti di una figura molto ancorata nella realtà”.

Una novità di questa serie sarà sicuramente il vedere due donne, guadagnarsi sempre più spazio nel mondo della criminalità: Nadia, la fidanzata di Aureliano, e Angelica, la moglie di Spadino.

“Era importante un racconto che rispecchiasse il più possibile la realtà”, dice Gardini. “Oggi come oggi, le donne prendono sempre più spazio anche nelle organizzazioni criminali. Dove una volta rimanevano nell’ombra dei loro corrispettivi maschili, pur avendo dietro le quinte un ruolo importante, ora invece rivendicano un proprio spazio riconosciuto da tutti. Suburra ha cercato di riprodurre la realtà in modo più veritiero possibile”.

Erika Zagari

30/10/2020

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *