SNCCI: nuove nomine

SNCCI: nuove nomine

Il Consiglio Nazionale del SNCCI – Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani ha nominato il nuovo direttivo e la nuova commissione della settimana internazionale della critica.

Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani: un nuovo direttivo

SNCCI foto

Il Consiglio Nazionale del SNCCI – Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani, riunitosi sabato 15 gennaio 2022, ha proceduto alla nomina del nuovo Comitato Esecutivo, da oggi così composto:

Presidente: Cristiana Paternò

Vice-presidente: Pedro Armocida

Amministratore: Francesco Crispino

Segretario: Adriano De Grandis

Responsabile della comunicazione: Giulio Sangiorgio

Questa la prima dichiarazione di Cristiana Paternò:

Sono consapevole della responsabilità insita nel guidare un’associazione tanto prestigiosa e raccogliere l’importante eredità di Bruno Torri, Lino Miccichè, Franco Montini e Piero Spila, prima donna alla guida del Sindacato Critici. Il SNCCI, che ha compiuto cinquant’anni nel 2021, è impegnato da sempre nelle battaglie culturali per il cinema come arte, come ricerca e come espressione delle migliori energie della nostra società. Oggi stiamo vivendo una delicata transizione, accelerata dalla pandemia, una trasformazione che mette a repentaglio la sopravvivenza stessa di forme di produzione e di distribuzione che ci hanno accompagnato fin qui: il SNCCI è pronto ad affrontare queste sfide accanto agli autori. La Settimana della critica, appena rinnovata nella composizione con la conferma della delegata generale Beatrice Fiorentino per il prossimo triennio, ne sarà la risorsa fondamentale. Il nuovo esecutivo, uscito dall’assemblea del novembre scorso, con Pedro Armocida vicepresidente, insieme a Francesco Crispino, Adriano De Grandis e Giulio Sangiorgio, si fa garante di un programma di rinnovamento coerente con la nostra storia e il nostro patrimonio intellettuale.

Nuova commissione della Settimana Internazionale della Critica per il triennio 2022-2024

SNCCI foto

Detta commissione sarà strutturata come segue:

Delegata generale: Beatrice Fiorentino, confermata all’unanimità.

Commissione di selezione: Enrico Azzano, Chiara Borroni, Ilaria Feole e Federico Pedroni.

Questo il commento di Beatrice Fiorentino:

Raccolgo questa sfida nella piena consapevolezza del periodo cruciale che stiamo attraversando: un momento di difficoltà e tuttavia decisivo per il futuro dell’industria cinematografica, dei festival, del settore audiovisivo. Sarà fondamentale offrire segnali di incoraggiamento e di fiducia, intercettare elementi di novità e di freschezza, inseguire tutto ciò che possa farci sperare in una rinascita. Affronterò questo triennio assieme a una squadra rinnovata, all’interno della quale confluiscono entusiasmo e competenza, una grande varietà di esperienze e di sguardi, qualità imprescindibili per riuscire a trasformare le incertezze del presente in fertili opportunità di ricerca. La responsabilità di individuare nuove possibili rotte del cinema sarà più importante che mai.

Maria Grazia Bosu

17/01/2022

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.