Skam Italia 5 – Recensione senza spoiler di una serie teen che non delude mai

Skam Italia 5 – Recensione senza spoiler di una serie teen che non delude mai

“Skam Italia 5” è tutto ciò che si poteva desiderare

Skam Italia 5

Skam Italia 5” torna a fare breccia nel cuore degli spettatori con un inedito Elia, visto e conosciuto sotto una luce diversa. Approfondendo un personaggio che si è imparato ad amare nel corso delle stagioni, ma mai a comprendere davvero, la serie tv si stacca dalla narrazione norvegese e diventa uno show completamente originale, continuando ad emozionare un pubblico sempre più ampio. Con “Skam Italia 5” si torna a quel percorso ad ostacoli che costituisce l’adolescenza, al muro insormontabile che porta le persone ad accettarsi e conoscersi.

La serie affronta la vulnerabilità maschile, lo sguardo femminile, gli stereotipi e tutto ciò che concerne crescere, cambiare e guardare dentro se stessi. Elia rappresenta un adolescente più grande alle prese con un problema che non riesce a rivelare a nessuno che gli sta vicino, è l’importanza del dialogo, degli amici, del riuscire e del poter parlare di ciò che ci fa soffrire la chiave di volta per una vita migliore. Elia soffre in silenzio, sotto gli occhi di chi lo conosce da sempre e non sa come aiutarlo. Rabbia e solitudine, vergogna e paura, sentimenti universali lo portano a chiudersi, e amore, amicizia, calore e sincerità, gli danno la forza di superare un’ansia che lo ha sempre bloccato.

Il teen drama Netflix che non sbaglia un colpo

Skam Italia 5

“Skam Italia 5” riesce così – con una storia che racconta anche altri temi, come la manipolazione, l’elaborazione del lutto e le differenze culturali – a scardinare stereotipi e preconcetti. La serie descrive e narra un tabù, una condizione fisica di cui non si sente parlare spesso, una realtà che si tende a nascondere, confermandosi come uno dei migliori prodotti teen, che oltre a intrattenere, ma soprattutto far riflettere, riescono sicuramente a far sentire meno soli gli adolescenti di una generazione che sta imparando sempre di più a parlare di sé.

Non manca l’ironia tipica di “Skam” e dei suoi personaggi, sempre straordinari attori, comprese le new entry Lea Gavino e Nicole Rossi che tra estrema dolcezza e grande carisma si aggiungono a quelle figure reali e tridimensionali che “Skam” è stato capace di creare nei suoi quattro capitoli. Tra feste dall’allegria contagiosa, momenti di tenerezza, e scelte dolorose “Skam Italia 5” non delude mai, parlando al pubblico e con il pubblico, esprimendo emozioni e sentimenti, sospeso sempre tra eleganza e intensità.

Giorgia Terranova

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.