Robert Pattinson è stato quasi licenziato sul set di “Twilight”

Robert Pattinson è stato quasi licenziato sul set di “Twilight”

In una recente intervista per la promozione del suo nuovo film drammatico, Robert Pattinson ha raccontato di aver quasi rischiato il licenziamento dalla saga “Twilight”. Ecco perché.

Robert Pattinson: l’attore racconta il quasi licenziamento sul set “Twilight”

Robert Pattinson Good Time
Recentemente, l’attore britannico Robert Pattinson è stato intervistato dal New York Times. Durante l’intervista, la star mondiale ha confessato che, per poco, non è stato licenziato sul set del primo capitolo della saga di “Twilight”. La motivazione? Il suo comportamento ribelle e da scapestrato durante le riprese. Pare, però, che i suoi agenti siano riusciti a sistemare le cose in tempo.
Pattinson non ha approfondito le sue dichiarazioni, ma ha ammesso che lavorare al franchise che lo ha reso famoso, nel ruolo di Edward Cullen, è stato “un lusso straordinario”.

“Non dovevo baciare [il sedere] a nessuno tutto il tempo. O non credo di averlo fatto.”

La sua fortuna, come riporta Entertainment Weekly, è stata trovare un gruppo di giovani talenti come lui con cui legare sul set.
Di quegli anni, infatti, l’attore non ha che bei ricordi. O perlomeno i bei ricordi sono tutto quello che porta con sé dall’esperienza.

Robert Pattinson: in “Good Time” troviamo la sua migliore interpretazione

Sin dalla fine della saga di “Twilight”, Robert Pattinson non ha partecipato a nessun film che conoscesse la stessa fama. Da “Cosmopolis” fino all’attuale “Good Time”, presentato al Festival di Cannes 2017.
Ed è proprio per quest’ultimo film che Pattinson è sotto i riflettori grazie alla sua interpretazione. La critica ha definito la performance di Pattinson la migliore della sua carriera, e pare che abbia sfiorato la Palma d’Oro come Miglior attore (andata poi a Joaquin Phoenix).
In “Good Time” Robert Pattinson interpreta Connie, un rapinatore che nel giro di una notte tenterà di far uscire suo fratello, con problemi mentali, dal carcere in cui è stato rinchiuso.
I suoi prossimi progetti, ancora una volta, saranno film indipendenti, lontani dal grande schermo commerciale.

Paola Pirotti
31/05/17

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *