Ritorno al Bosco dei 100 Acri (2018)

Ritorno al Bosco dei 100 Acri – Recensione: il ritorno del  simpatico orsetto ghiotto di miele e dei suoi amici

ritorno al bosco dei 100 acri film

Il piccolo Christopher Robin/Ewan McGregor è cresciuto. Dopo aver abbandonato i suoi amici Winnie The Pooh e soci è diventato un adulto piuttosto depresso. Sposato con la bella Evelyn/Hayley Atwell e padre della deliziosa Madeline/Bronte Carmichael, è completamente preso dai suoi problemi di lavoro. Un giorno però, il passato tornerà a fargli visita e lui ricorderà i giorni felici della sua infanzia passati al Bosco dei 100 Acri.

Il regista Marc Forster mette in scena un fantastico mix di live action e tecnica CGi capace di dar vita ai pupazzi

 

“Ritorno al Bosco dei 100 Acri” è un film per bambini, ma, anche per adulti, ispirato al romanzo di A.A. Milne, di cui la Disney possiede i diritti. Infatti, il plot della pellicola è focalizzato sulla vita insoddisfacente di Christopher Robin manager londinese di un’azienda in difficoltà.
L’inizio del racconto è quanto mai realistico e ci riporta alla difficile realtà di ogni giorno. Ewan McGregor è un padre e marito assente, finché non ripiomba nella sua vita il simpatico orsacchiotto giallo con la maglietta rossa.

Winnie The Pooh passando per la porta magica di un albero piomba nel mondo di Christopher e si mette a cercarlo, alla fine lo trova seduto su una panchina da solo, da qui in poi la storia cambia, ed inizia così la rinascita di un adulto che ha perso di vista le cose che contano.

Dalla grigia Londra si passa velocemente al colorato del bosco incantato, un cambiamento radicale che Christopher all'inizio vive con difficoltà. A parte il suo “best friend peloso” nessuno dei suoi vecchi amici lo riconosce e scappano da lui. Tuttavia, basta poco all'uomo per ricordarsi il bambino fantasioso che era e questo suo cambiamento viene accolto con gran felicità da tutta la sua famiglia e sopratutto della figlia Madeline.

Ritorno al Bosco dei 100 Acri: è un viaggio metaforico sui sentieri dell’infanzia di un bimbo diventato adulto

ritorno al bosco dei 100 acri film
“Ritorno al Bosco dei 100 Acri” è una full immersion nel mondo fantastico creato da A.A. Milne. La particolarità di questo film sono le tecnologie di animazione CGI utilizzate per far interagire attori reali con i peluche, strumenti che il regista Marc Forester aveva utilizzato già in passato. Il risultato raggiunto è spettacolare soprattutto dal punto di vista visivo.

La sceneggiatura è molto ben scritta e completa un’opera che già di per se veicola un messaggio forte, incarnato dall’orsacchiotto protagonista del film, che grazie alla sua leggerezza e simpatia riesce a far volare il palloncino rosso della nostra infanzia perduta.
“Ritorno al Bosco dei 100 Acri” è senza ombra di dubbio un’opera da vedere in famiglia, che fa divertire i più piccoli ,ma, può insegnare tanto anche ai genitori.

Un film da non perdere sia per la qualità delle ambientazioni, sia per l’assoluta perfezione della sua narrazione.

Ivana Faranda

  • Titolo Originale: Christopher Robin
  • Regia: Marc Forster
  • Cast: Hayley Atwell, Ewan McGregor, Jim Cummings, Mark Gatiss, Brad Garrett, Roger Ashton-Griffiths, Nick Mohammed, Vivien Bridson, Bronte Carmichael, Adrian Scarborough, Tim Ingall
  • Genere: Animazione, Colore
  • Durata: 104 minuti
  • Produzione: USA, 2018
  • Distribuzione: Walt Disney
  • Data di uscita: 30 Agosto 2018

Ritorno al bosco dei 100 acri new loc ita

 

"Ritorno al Bosco dei 100 Acri" è un live action che porta sul grande schermo Winnie The Pooh e i suoi amici, chiamati questa volta ad aiutare un Christopher Robin ormai adulto e oppresso dalle fatiche del lavoro.

Siamo nel 1949, e Christopher soffre di stress post traumatico dovuto ai ricordi della Seconda Guerra Mondiale. Inoltre l'uomo, dedito alla carriera, responsabile ed efficiente, ha spesso anteposto il lavoro alla famiglia e ora si trova nella spiacevole situazione di dover trovare una soluzione al problema dell'azienda per cui è impiegato (una compagnia di valigie).

Il compito di Christopher è quello di trovare i fondi neccessari affinchè non si arrivi a licenziare diversi dipendenti. Ciò che l'uomo ha perso maggiormente è il suo vecchio senso della meraviglia, che solo l'incontro con Pooh potrà far ritornare.

Ritorno al Bosco dei 100 Acri: il ritorno di Winnie The Pooh

"Ritorno al Bosco dei 100 Acri" è stato diretto da Marc Forster, autore di film come "Neverland - Un sogno per la vita", "Il cacciatore di aquiloni", "Quantum of Solace" e "World War Z".

La sceneggiatura è stata scritta sei mani da Alex Ross Perry, Tom McCarthy e Allison Schroeder partendo da un soggetto di A.A. Milne. La fotografia è stata curata da Matthias Koenigswieser e la colonna sonora è stata realizzata da Klaus Badelt ("Hannibal", "La maledizione della prima luna"). Per i costumi sono stati scelti Jenny Beavan e Sally Turner. Gabriele e Giorgio Gregorini si sono occupati del trucco.

Le riprese del film hanno avuto inizio nell'agosto 2017 nel Regno Unito, e il primo trailer è stato diffuso il 6 marzo 2018. Il film è nelle sale cinematografiche statunitensi a partire dal 3 agosto 2018 mentre in quelle italiane dal 30 agosto 2018.

 

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *