Ridley Scott: l’atteso “Alien 5” non si farà

Dopo qualche anno, finalmente sta per uscire al cinema l’attesissimo “Alien: Covenant” di Ridley Scott, il secondo dei prequel di una delle più famose saghe di fantascienza mai esistite, inaugurata per la prima volta dallo stesso regista con il film “Alien” (1979). Secondo recenti dichiarazioni del director britannico, però, pare proprio che il progetto di Neill Blomkamp, “Alien 5”, non andrà mai in porto: scopriamo perchè.

Le dichiarazioni di Ridley Scott sul film di Neil Blomkamp

Ridley Scott, il regista

Il destino di “Alien” con il tempo ha preso una direzione strana e molto complessa: dopo il primo film di Ridley Scott, a cui sono seguiti ben tre sequel, ” Aliens – Scontro finale”, “Alien³” e “Alien – La clonazione”, diretti da diversi registi (James Cameron, David FincherJean-Pierre Jeunet), il franchise sulla terribile specie aliena xenomorfa ha incontrato per un breve periodo “Predator”, realizzando una serie crossover formata da due episodi, ” Alien vs. Predator” di Paul W. S. Anderson e “Aliens vs. Predator 2”, regia dei Fratelli Strause.

Tanta confusione e incongruenze per una storia che ha sconfinato rispetto alle sue origini ma che proprio il suo ideatore, il regista Ridley Scott, ha voluto riportare sulla retta via: con “Prometeus” (2012) ha realizzato un prequel che, come anche il successivo “Alien: Covenant”, in uscita l’11 Maggio 2017, e il neo annunciato “Alien: Awakening”, riportano la narrazione più vicina alla mitologia aliena e danno maggiore senso logico agli eventi, espandendo l’universo fantascientifico delle minacciose creature senza sentimenti.

Nel frattempo un altro regista ha mostrato interesse per “Alien” e si è proposto di dirigere quello che sarebbe dovuto essere il quinto episodio della saga originale: questa idea ambiziosa si deve al sudafricano Neil Blomkamp (“District 9”), che nel 2015 ha dichiarato che nel nuovo “Alien 5” i fan avrebbero ritrovato l’amata attrice Sigourney Weaver (Ellen Ripley).

Qualcosa, però, deve essere andato storto e pare proprio che questo film non vedrà mai la luce, come si può chiaramente dedurre dalle parole di Ridley Scott in un’intervista per la francese AlloCinè sul quotidiano Comic Book Resources: “Non c’è mai stata una sceneggiatura, solo un’idea che si sviluppava in una decina di pagine. Io dovevo essere solo un produttore ma questo progetto non è andato molto lontano perchè la Fox ha deciso che non voleva più farlo. Io avevo già fatto Prometheus e stavo pianificando Covenant, quindi non so cosa dire”. E quando gli viene chiesto se, quindi, la pellicola si farà o meno Scott risponde: “Non penso, no”.

Alien 5: un sogno infranto

Chissà perchè la Fox ha deciso di bloccare l’idea di Neil Blomkamp… sarà forse per l’insuccesso al botteghino del suo ultimo lavoro “Humandroid (Chappie)” del 2015? In ogni  caso pare che sia il regista che i fan di “Alien” dovranno rassegnarsi: potranno consolarsi con l’imminente “Alien: Covenant” ma anche con le parole di Ridley Scott che, probabilmente, ha previsto anche un nuovo prequel, “Alien: Awakening”.

Ludovica Attenni

02/05/2017

 

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *