Rendez-Vous, il Festival del Nuovo Cinema Francese torna a Roma

Rendez-Vous, il Festival del Nuovo Cinema Francese torna a Roma nell’arena del Nuovo Sacher dal 1° al 6 luglio. La kermesse, ormai da dieci anni, porta in Italia il meglio del nuovo cinema d’Oltralpe.

Rendez-Vous 2020: un’edizione speciale en plein air

Roubaix, Une Lumière Rendez-Vous

Roubaix, Une Lumière

Rendez-Vous, il Festival del Nuovo Cinema Francese, sarà ospitato, come l’anno scorso, dal Nuovo Sacher nello spazio esterno della sala, in modo tale da poter garantire la sicurezza degli spettatori.

Si comincia il 1° luglio con l’anteprima nazionale di “Roubaix, Une Lumière” di Arnaud Desplechin, autore già omaggiato dal Festival in passato. Il film arriverà nelle sale italiane il prossimo autunno. In quest’opera, il regista si cimenta per la prima volta con il genere polar, molto amato in Francia, ispirandosi a un fatto realmente accaduto. Ne sono protagonisti Léa Seydoux, Sara Forestier e Roschdy Zem. Il cineasta crea un noir ambientato nella sua città natale, che fruga negli abissi dell’essere umano e racconta la miseria del mondo di oggi.

“Per la prima e unica volta nella mia vita – spiega il regista – ho solidarizzato con due criminali: ho voluto riconsiderare le parole crude delle vittime e delle colpevoli come la più pura delle poesie”.

Un Focus sul cinema femminile

Papicha Rendez-Vous

Papicha

In attesa del programma ufficiale che arriverà a breve abbiamo per ora delle piccole anticipazioni. Tra queste, un’attenzione tutta particolare alle nuove registe. Sono infatti aumentati del 62% i film diretti da donne nell’ultimo decennio. Tra l’altro, molte opere prime del 2019 portano la firma di registe. Per questa ragione, la kermesse ha deciso di dare spazio a una cineasta giovanissima che ha esordito al 72° Festival di Cannes con “Papicha” che sarà riproposto per l’occasione. L’autrice è Mounia Meddour ed è figlia d’arte. Arrivata in Francia a 18 anni, a seguito delle minacce di morte ricevute dal padre, la Meddour ha studiato al Centre Européen de Formation à la Production de Films (CEFPF) e successivamente alla Fémis.

“Papicha”, suo film d’esordio di finzione, è una storia di emancipazione femminile ambientata in Algeria. La giovane universitaria Papicha combatte contro il fondamentalismo religioso e riesce tra mille difficoltà a fare una sfilata di moda insieme alle sue compagne di corso. La interpreta Lyna Khoudri, già insignita di un César per la qualità del suo lavoro insieme alla regista. La pellicola è stata accolta con grande successo in Francia, dove ha incassato ben 2 milioni di euro. Bandita dalla censura in Algeria, “Papicha” uscirà in Italia in autunno e sarà distribuita dalla Teodora.

Rendez –Vous, il Festival del Nuovo Cinema Francese, nasce dall’Iniziativa dell’ Ambasciata di Francia in Italia ed è realizzato dall’Institut Français Italia in collaborazione con UniFrance.

Stefano Mazzzola

12/06/2020

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *