Per Tom Cruise nessuna “mission” è “impossible”

Tom Cruise non si accontenta di fare scene pazzesche di azione, di arrampicarsi sui grattacieli, di lanciarsi dagli elicotteri e di guidare automobili a tutta velocità. Per la prossima “mission impossible” ha deciso di volare nello spazio.

Tom Cruise nello spazio a Ottobre 2021

Ebbene sì, il prossimo anno Cruise si cimenterà in una missione galattica. L’attore andrà nello spazio insieme al regista Doug Liman per girare alcune scene del suo prossimo film. A confermare la notizia un tweet dell’account di Space Shuttle Almanac.

“È stato confermato che @CommanderMLA condurrà la missione spaziale #CrewDragon di @Axiom_Space e @SpaceX, a cui parteciperanno anche il regista @DougLiman e Tom Cruise. Rimane solo un posto libero. Il lancio avverrà a ottobre 2021”.

Così riporta il testo del tweet, in cui viene allegato un calendario con tutte le missioni previste dall’International Space Station.

Tom Cruise quindi parteciperà come “ospite” alla missione spaziale turistica che si svolgerà a ottobre 2021, guidata dal comandante Michael Lopez-Alegria, per raggiungere la stazione spaziale commerciale Axiom e girare alcune scene del suo prossimo film che fruirà del programma SpaceX del magnate Elon Musk, il quale ha siglato una partnership con la NASA.

La Axiom, prima stazione spaziale commerciale

Tom Cruise 2020

Quello della Axiom è un progetto enorme che vede la costruzione della prima stazione spaziale commerciale. In una prima fase i moduli della Axiom verranno collegati in orbita alla Iss (Stazione spaziale internazionale) che naviga attorno alla Terra a circa 400 chilometri di quota.

In una seconda fase, quando la stazione orbitale concluderà la sua vita operativa, la Axiom si staccherà e opererà come stazione commerciale autonoma per essere utilizzata sia da astronauti che da privati.

La Axiom Space, i cui interni sono stati progettati dal designer e architetto francese Philippe Starck, metterà a disposizione due trasferimenti all’anno. Il primo lancio sarà proprio quello che vedrà a bordo Tom Cruise e Doug Liman nell’ottobre del 2021.

La realizzazione di questa base spaziale vanta anche il contributo dell’Italia con l’azienda torinese Leonardo.

Infatti per quanto riguarda le collaborazioni industriali, la Axiom comprende, oltre alla Boeing, la Thales Alenia Space (una joint venture fra la francese Thales e l’italiana Leonardo). L’Azienda italo-francese realizzerà i primi due moduli di Axiom, il nodo ed il modulo abitativo, presso i suoi stabilimenti di Torino.

Francesca Trovarelli

23/09/2020

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *