Peaky Blinders: la serie confermata per una sesta e una settima stagione

Steven Knigh, l’ideatore della serie televisiva “Peaky Blinders”, ha confermato che si sta valutando l’ideazione di una sesta e settima stagione e di un balletto ispirato al drama britannico.

Peaky Blinders: un possibile baletto ispirato alla serie

Peaky Blinders

La quarta stagione di “Peaky Blinders” si è conclusa nel dicembre 2017 (in Italia la serie viene trasmessa dalla piattaforma streaming di Netflix), la quinta uscirà solo nel 2019 e già si parla di una sesta e settima stagione secondo le dichiarazioni del suo ideatore, Steven Knight. Inoltre si starebbe valutando la possibilità di ideare un balletto ispirato al crime drama brittanico.

Queste le dichiarazioni dello showrunner: “il nostro pensiero è sempre stato quello di concludere la serie con la quinta stagione, ma lo slancio e l’amore per la cosa sono cresciuti in modo esponenziale e questo a fatto sì che ci prendessimo una pausa prima di decidere”.

Ha anche aggiunto: “Faremo sicuramente la stagione sei e probabilmente anche la sette. Abbiamo parlato con Cillian Murphy e ha acconsentito, come tutti i principali membri del cast”.

Steven Knight anche parlato del balletto e ha affermato: “Ho incontrato la Rambert Dance Company. Mi hanno detto che avevano intenzione di fare un Peaky Blinders – Il Balletto. E io mi sono detto ‘perché no?’. Non avrei dovuto dire niente a riguardo, ma non riesco a mantenere i segreti. Vedrei bene una première a Birmingham”. Da ciò si evince come la serie sia ancora molto lontana dalla sua conclusione – per la gioia di tutti i fan – e gli stessi autori, come la BBC, sono restii a mettere la parola fine alla storia della famiglia Shelby.

La prima stagione di “Peaky Blinders” è andata in onda nel lontano 2013 (in Italia due anni dopo) e aveva subito colpito il pubblico per la sua bellissima fotografia, l’anacronistica colonna sonora, la qualità recitativa del cast e della regia, insomma un bel prodotto televisivo. Per sapere come proseguiranno le avventure di Thomas Shelby & Co. si dovrà attendere il prossimo anno.

 

Riccardo Careddu

08/05/2018

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *