Oscar: vince la recitazione

Oscar: vince la recitazione

Come riportato da Deadline, per la prima volta nella memoria, i produttori degli Oscar hanno cambiato l’ordine della premiazione. Hanno annunciato il miglior film terzo dalla fine e riservando gli ultimi due posti rispettivamente alla migliore attrice e al miglior attore.

Oscar: le più grandi sorprese al traguardo

Oscar

Nomadland ha completato il suo lungo viaggio da vincitore del Festival di Venezia a vincitore dell’Oscar per il miglior film.  La sua star Frances McDormand è stata nominata migliore attrice. Questo dopo che lo slancio durante la lunga stagione dei premi cinematografici sembrava essersi spostato su Carey Mulligan di “Promising Young Woman”.

Poi è arrivato il miglior attore, con il presentatore Joaquin Phoenix che ha gridato probabilmente la più grande sorpresa della serata: Anthony Hopkins per The Father della Sony Pictures Classics. Era l’unico candidato a non essere presente.

Hopkins e  McDormand

Né Hopkins né McDormand avevano vinto in nessuno degli spettacoli televisivi dei premi statunitensi.  Invece, dopo che McDormand ha offerto il discorso di ringraziamento più breve della notte per il suo terzo Oscar come miglior attrice (ha vinto un quarto come produttrice di Nomadland). Phoenix è stato lasciato a tenere il trofeo finale della serata con Hopkins da qualche parte in Galles, dove secondo quanto riferito è in vacanza. (Nel 2012, Hopkins ha rifiutato di partecipare per la sua nomination a Hitchcock, definendo la stagione dei premi “nauseante”.)

Le vittorie di stasera sia per Hopkins che per McDormand hanno eguagliato i BAFTA, l’unico importante precursore degli Oscar con quella combinazione come attori principali vincitori.

Altre sorprese della serata

Dopo aver portato a casa la canzone dell’anno per “I Can’t Breathe” ai Grammy Awards, la star della musica in rapida ascesa ha ottenuto un’altra grande vittoria nonostante la concorrenza. Invece, è stato il potente “Fight For You” di H.E.R. di Judas and the Black Messiah che ha trionfato stasera, mettendo il cantautore a metà strada per un EGOT.

Mank di Netflix, che ha ottenuto 10 nomination principali, ne ha convertite solo due  per Scenografia e Cinematografia, e quest’ultima è stata considerata una lieve sorpresa. Tuttavia, Netflix ha ottenuto sette vittorie da leader in studio, il maggior numero di volte per uno streamer.

Maria Bruna Moliterni

26 ⁄ 04 ⁄ 2021

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *