Niki Caro: regista per la Disney nel live-action di Mulan

La regista e sceneggiatrice neozelandese Niki Caro è stata scelta dalla Disney per dirigere il live-action di “Mulan”, uno fra i più bei film di animazione che ha incantato sia grandi che bambini. La storia si ispira alla leggenda cinese Hua Mulan e la Disney, dopo aver distribuito nelle sale cinematografiche il primo “Mulan” nel 1998, ora è decisamente pronta per una nuova avventura.

Niki Caro: la seconda donna per la Disney

niki caro vestito blu

Nell’industria cinematografica, purtroppo, è ancora molto raro trovare registi ritenuti validi che non siano uomini e questo è evidente anche nella Disney. Ma la multinazionale statunitense ha deciso di fare passo avanti: Niki Caro sarà infatti la seconda donna per la Disney a dirigere un film con un budget superiore ai 100 mila $. La prima, infatti, è stata Ava DuVernay con il film, attualmente in corso, “A Wrinkle in Time”: la regista è stata anche la prima donna afroamericana a ricevere una nomination ai Golden Globe e ai Critics Choice Award, come miglior regista, per il film “Selma – La strada per la libertà”.

Niki Caro è una donna di grande talento e professionalità: il suo ultimo film, “The Zookeeper’s Wife”, che racconta il dramma delle persecuzioni naziste contro gli ebrei durante l’invasione della Polonia, è stato osannato proprio dalla protagonista, l’attrice Jessica Chastain, che ha molto apprezzato il lavoro della sua director. Inoltre la Disney ha già collaborato con Niki Caro nel 2015, producendo il suo drammatico “McFarland, USA”, pellicola che portò la regista di Wellington  a vivere per un anno nella parte centrale della California, perché voleva immergersi totalmente nella comunità messicana e americana che popola quei luoghi.

Inoltre, secondo presunte voci, Niki Caro sarebbe nella lista dei papabili registi del film “Captain Marvel”, primo episodio della saga Marvel con un supereroe – protagonista tutto femminile. Probabilmente sarà costretta ad abbandonare questo progetto e a declinare l’invito in quanto è assolutamente certa la sua presenza nel nuovo adattamento di “Mulan” e sarebbe un impegno troppo gravoso partecipare ad entrambi i progetti.

Niki Caro: un “Mulan” del tutto autentico

La Disney e i suoi produttori (Chris Bender, Jason Reed e Jake Weiner) hanno assicurato ai fans di voler produrre un live-action del tutto autentico, tanto da pensare ad un cast interamente cinese e, inizialmente, anche ad un director asiatico. La scelta, però, è ricaduta su Niki Caro che si trova a dirigere il nuovo “Mulan” in un momento particolarmente fortunato: il mercato cinematografico cinese acquista sempre più prestigio ed importanza, soprattutto in termini di incassi. La Disney intrattiene costantemente rapporti con la Cina e ha stabilito un nuovo team nella città di Hong Kong, gestito dal produttore esecutivo Bill Kong. Non dimentichiamoci, inoltre, che la stessa Disney ha recentemente inaugurato un nuovo parco a tema a Shangai che ha un attrazione dedicata interamente alla grintosa Mulan.

La scrittura del film si deve all’iniziativa di Lauren Hynek ed Elizabeth Martin: la sceneggiatura è stata acquistata dalla Disney lo scorso inverno, non senza alcune controversie. Gli sceneggiatori, infatti, avevano apportato delle modifiche troppo profonde alla struttura stessa della storia, inserendo personaggi non cinesi e soprattutto un generale bianco. La Disney ha prontamente replicato a queste scelte, ribadendo l’importanza centrale della figura di Mulan e di tutti gli altri ruoli all’interno del film: difatti oggi la decisione è quella di prendere attori esclusivamente asiatici, per mantenere intatta la veridicità di una leggenda cinese molto importante e di una storia che ha conquistato milioni di persone.

La data di uscita del film è prevista orientativamente per Novembre 2018. Non vediamo l’ora di poter ammirare il lavoro di Niki Caro e di scoprire in che modo racconterà la vita di Mulan, coraggiosa guerriera che, nel corso della Dinastia Han, si traveste da uomo per combattere contro l’invasione Hun.

15/02/2017

Ludovica Attenni

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *