Netflix: da Kristen Stewart a Pablo Larrain per “Homemade”

Secondo quanto riportato da Variety, sarà disponibile dal 30 giugno su Netflix “Homemade“, un progetto che vede impegnati 17 registi che hanno realizzato un cortometraggio ciascuno durante il periodo di lockdown.

Netflix e il progetto “Homemade”: la creatività ai tempi della quarantena

Il regista di “Jackie”, Pablo Larrain, tornerà molto presto dietro la macchina da presa per il biopic “Spencer”, che vedrà con molta probabilità come protagonista Kristen Stewart nei panni di Lady Diana, ma la coppia ha collaborato anche in occasione di una nuova collezione di cortometraggi per Netflix dal titolo “Homemade”.

“Homemade” unisce 17 registi di spicco mondiale in un compendio di cortometraggi che durano dai 5 ai 7 minuti, girati durante l’isolamento forzato a causa del COVID-19.

Lorenzo Mieli, CEO di The Apartment, Juan de Dios Larraín e Pablo Larrain di Fabula hanno messo insieme diversi filmmaker provenienti da ogni parte del mondo per partecipare a questo progetto, prodotto da The Apartment Pictures, parte del gruppo Fremantle, e Fabula.

“Homemade” mira a mettere in luce la maestria registica e creativa di questi artisti che si sono messi in gioco con pochissimi mezzi a disposizione per dar voce alla loro esperienza esistenziale e quotidiana durante il periodo di lockdown che ha colpito quasi tutto il pianeta.

Secondo quanto riportato da Juan de Dios Larrain a Variety:

“Per una volta nella nostra carriera, non si trattava di soldi, agenzie, avvocati o struttura di Hollywood. Questa era una semplice idea di [trasmettere] un messaggio in 5-7 minuti, e l’idea era quella di dare quel messaggio senza alcuna pressione; totalmente aperto.

Secondo il fratello Pablo il messaggio alla base di “Homemade” mette in luce quanto, nonostante le differenze dovute a cultura, paese e pensiero, tutti abbiamo condiviso – per un momento davvero unico dell’umanità -circostanze molto simili in contesti diversi.

“Stiamo attraversando situazioni diverse, ma ci sono molte cose che abbiamo in comune. Questo è stato il cuore di questo e la sfida che abbiamo dovuto affrontare. “

Larrain afferma che l’esperienza del coronavirus continua a variare selvaggiamente in tutto il mondo. Per il Cile il “momento peggiore della pandemia” è stato lunedì, mentre in Europa si registrano notevoli progressi nonostante i timori di un secondo picco.

Homemade: pochi mezzi per grandi messaggi

Netflix Larrain

Pablo Larrain

Ai registi coinvolti è stato chiesto di utilizzare solo le attrezzature trovate a casa, ponendo il proprio sguardo sulle loro vite lavorative.

I dettagli delle diverse trame dei cortometraggi rimangono in gran parte nascosti, ma il cortometraggio di Gyllenhaal, in cui dovrebbe recitare  l’attore Peter Sarsgaard, suo partner, “sorprenderà il mondo intero”, a detta di Pablo Larrain. “Tutti i cortometraggi hanno qualcosa di [speciale] ma quello di Maggie è molto particolare.” ha confessato il regista.

Teresa Moneo, regista di film originali per Netflix, ha affermato che ogni autore ha realizzato un lavoro unico: qualcuno si è dedicato a una storia fantastica, qualcun altro ha raccontato vicende divertenti. I vari cortometraggi sono stati messi insieme tematicamente.

Un lavoro intenso concepito a marzo da Mieli e dai fratelli Larrain e poi presentato a Netflix che ha impegnato vari reparti per assicurarsi che il prodotto finale fosse ben confezionato.

Pablo Larrain ha definito inoltre “Homemade” un “festival del cinema molto strano, bello e unico” in cui diverse voci si sono riunite per raccontare una storia in un “esercizio planetario”.

Infine il nostro Paolo Sorrentino ha dichiarato:

“Homemade è stata una grande sfida per chi desidera narrare. Trovare nella propria casa, e senza nient’altro a disposizione una storia e dei personaggi mi ha fatto sentire come quando, da ragazzino, sognavo di fare questo lavoro”.

Di seguito i nomi degli artisti impegnati nel progetto

  • Ladj Ly – cortometraggio girato a Clichy Montfermeil (Francia)
  • Paolo Sorrentino – cortometraggio girato a Roma (Italia)
  • Rachel Morrison – cortometraggio girato a Los Angeles (USA)
  • Pablo Larraín – cortometraggio girato a Santiago (Cile)
  • Rungano Nyoni – cortometraggio girato a Lisbona (Portogallo)
  • Natalia Beristáin – filmato a Città del Messico (Messico)
  • Sebastian Schipper – cortometraggio girato a Berlino (Germania)
  • Naomi Kawase – cortometraggio girato a Nara (Giappone)
  • David Mackenzie – cortometraggio girato a Glasgow (Scozia)
  • Maggie Gyllenhaal – cortometraggio girato nel Vermont (USA)
  • Nadine Labaki e Khaled Mouzanar – cortometraggio girato a Beirut (Libano)
  • Antonio Campos – cortometraggio girato a Springs, New York City (USA)
  • Johnny Ma – cortometraggio girato a San Sebastian del Oeste, Jalisco (Messico)
  • Kristen Stewart – cortometraggio girato a Los Angeles (USA)
  • Gurinder Chadha – cortometraggio girato a Londra (Regno Unito)
  • Sebastián Lelio – cortometraggio girato a Santiago (Cile)
  • Ana Lily Amirpour – cortometraggio girato a Los Angeles (USA)

Lorenzo Buellis

23/06/2020

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *