Muore a soli 37 anni Gaspard Ulliel

Muore a soli 37 anni Gaspard Ulliel

Si spegne all’improvviso, a soli 37 anni, Gaspard Ulliel, uno degli attori più apprezzati di Francia, indimenticabile interprete di “E’ solo la fine del mondo” di Xavier Dolan.

Gaspard Ulliel: perde la vita per un incidente di sci il noto attore francese

gaspard ulliel foto

Uno violento scontro all’incrocio tra due piste, la causa della prematura morte di Gaspard Ulliel, che si trovava in Savoia in vacanza con la famiglia. Il giovane attore lascia un figlio di sei anni, Orso, e la compagna, la cantante e modella Gaelle Pietri. I due avevano una relazione stabile e consolidata dal 2013.

A niente sono serviti i primi soccorsi e la corsa disperata in elisoccorso all’ospedale CHU di Grenoble dove, per la cronaca, è stato soccorso a suo tempo Michael Schumacher. Le condizioni dell’attore sono sembrate subito gravi. E’ stato trovato incosciente sulla pista di La Rosiére, sulle Alpi Francesi, vicino al confine italiano, e non ha mai riacquistato i sensi.

L’altro sciatore non ha avuto gravi conseguenze dopo lo scontro, che è avvenuto all’incrocio di due piste. Due piste blu, le più facili, a dimostrazione che la sfortuna è beffarda, e non guarda in faccia a nessuno.

L’incidente nello stesso giorno del rilascio del trailer di “Moon Knight”

Per uno strado destino Ulliel versava in gravi condizioni proprio quando veniva rilasciato il primo trailer del suo ultimo lavoro, “Moon Knight”, da marzo du Disney +.

Attore per caso, dal talento cristallino, Ulliel ha iniziato giovanissimo a frequentare i set, stimolato da amici dei suoi genitori che avevano una società di casting. Tantissimi i film interpretati in una carriera ventennale. Tra tutte le interpretazioni rimarrà memorabile quella in “E’ solo la fine del mondo” di Xavier Dolan, che gli valse il prestigioso Premio César al Miglior Attore nel 2017. Ulliel aveva ottenuto un altro César, come migliore speranza maschile, nel 2005, a soli vent’anni, per “Una lunga domenica di passioni” di Jean – Pierre Junet. Uno dei più giovani in assoluto a vincere in questa categoria da quando il premio viene assegnato. Nel film interpretava in maniera magistrale il ruolo di un soldato della Prima Guerra Mondiale.

Una carriera ricca di ruoli importanti

Tra i suoi altri film ricordiamo  “Hannibal Lecter – Le origini del male” (Hannibal Rising), di Peter Webber, “Saint Laurent” di Bertrand Bonello, e “Anime erranti” di André Téchiné. Tanti gli attori coi quali ha diviso il set, da Gerard Depardieu a Xavier Dolan, passando per Jean Dujardin. Numerosi i messaggi di cordoglio da amici, colleghi e personalità politiche. La notizia ha lasciato sgomenti anche i suoi fans.

Volto di importanti campagne pubblicitarie era nato a Boulogne – Billancourt vicino Parigi, nel 1984. Il cinema perde un attore talentuoso e riservato, una stella luminosa che brillerà per sempre grazie ai suoi film.

Maria Grazia Bosu

19/01/2022

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.