Morto Lino Toffolo, simbolo di Venezia e della comicità italiana

Morto Lino Toffolo, simbolo di Venezia e della comicità italiana

Morto Lino Toffolo: addio ad uno storico comico italiano

Lino Toffolo Gigi Proietti

Lino Toffolo, attore comico simbolo di Venezia è morto lunedì scorso ad 82 anni a causa di un malore che ha portato ad un infarto, causa un cuore debole che negli ultimi due anni gli aveva già dato problemi. Nato a Murano nel 1934, Toffolo era considerato un simbolo di Venezia e ha partecipato nella sua vita a numerosissime produzioni teatrali, televisive e cinematografiche, diventando un volto noto in tutta Italia.
Esordì nel 1963 al Derby di Milano al fianco di Enzo Jannacci Franco Nebbia, Gaber, Bruno Lauzi, Massimo Boldi, Cochi e Renato Pozzetto. Lino Toffolo si dedicò principalmente a ruoli comici, cucendosi addosso una sorta di ‘personaggio’: quello dell’ ‘imbriago’, di un bonaccione apparentemente sempre avvinazzato che, grazie a questa caratteristica, è libero di esprimersi a suo piacimento e di passare da un discorso all’altro senza alcun filo logico.

Lino Toffolo Lino Banfi

Al cinema Lino Toffolo approda grazie a Ettore Maria Fizzarotti e al suo “Chimera” (1968), dove ottiene un piccolo ruolo che gli ha permesso in seguito di accedere ad interpretazioni sempre più importanti. Forte era la sua amicizia con molti colleghi attori, soprattutto Gigi Proietti e Lino Banfi, soprattutto quest’ultimo, coetaneo e compagno di sketch comici di una vita.

Toffolo è stato anche un cabarettista e cantautore e lascia in eredità all’Italia, oltre alle sue interpretazioni cinematografiche, numerose canzoni, tra cui la famosa sigla televisiva del cartone Johnny Bassotto disegnato da Bruno Bozzetto.

Valeria Brunori

18/05/2016

 

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *