Mel Gibson: regista del sequel di Suicide Squad?

Anche se non c’è stata una proposta ufficiale, sembra che il sequel del film ispirato ai fumetti della DC Comics, “Suicide Squad”, potrebbe, questa volta, essere diretto dall’attore e regista Mel Gibson, che sta pensando a una possibile partecipazione.

Mel Gibson: corteggiato dalla Warner Bros

Mel Gibson elegante

Mel Gibson sembra proprio il candidato ideale per la Warner Bros. Infatti la nota casa di produzione americana da tempo è alla ricerca di un regista per sostituire David Ayer, che ha diretto il cast nel primo film ma che non potrà prendere parte al nuovo progetto perchè sarà impegnato alla direzione del film “Gotham City Sirens”. Infatti, sono tutt’ora in corso delle discussioni per convincere l’attore statunitense a diventare il nuovo director di “Suicide Squad 2”, ma non sappiamo ancora quale potrebbe essere la sua risposta. Alcune voci dicono che Mel stia intanto familiarizzando con il materiale di partenza.

Ma perchè proprio Mel Gibson? E’ molto semplice: lo studio è rimasto affascinato dal talento e dalla maestria con cui Mel Gibson è in grado di dirigere scene d’azione, che di certo non possono mancare in “Suicide Squad”, un film esplosivo fin dall’inizio. Le quotazioni dell’attore/regista sono salite ancora di più grazie al suo ultimo capolavoro, diretto interamente da lui: ” La battaglia di Hacksaw Ridge” (2016), pellicola drammatica di guerra, in concorso agli Oscar 2017 con ben 6 candidature, tra cui quella per il Miglior regista e il Miglior film, incassando fino ad oggi più di 164 milioni $ in tutto il mondo.

Insomma Mel Gibson sembra avere proprio tutte le carte in regola! Nonostante questo, però, la Warner Bros sta tenendo in considerazione anche altri registi, come Daniel Espinosa (“Safe House”, “Child 44” e il prossimo “Life”) proprio perchè ancora non ha ricevuto risposte ufficiali e garanzie da parte dell’attore. Nel frattempo cercheremo di tenervi informati sulle possibili novità.

Mel Gibson: Suicide Squad 2? Un gioco da ragazzi

Per Mel Gibson la possibile regia del nuovo sequel potrebbe essere un gioco da ragazzi per lui. L’attore ha infatti diretto negli ultimi anni dei film con una forte potenza espressiva, sia per la violenza e l’autenticità delle scene sia per la crudezza delle immagini: ricordiamo soprattutto il colossal “La passione di Cristo” (2002) e il film “Apocalypto” (2006), incentrato sulla storia delle civiltà precolombiane.

David Ayer ha abbandonato la regia del nuovo “Suicide Squad” per dedicarsi al nuovo “Gotham City Sirens”, prodotto sempre dalla Warner Bros, che sarà dedicato ai personaggi femminili più celebri che popolano Gotham City, riunendosi all’attrice Margot Robbie che sarà ancora la folle Harley Quinn. In “Suicide Squad” (2016), terza pellicola del DC Extended Universe, i protagonisti non sono i classici supereroi ma i supercriminali, estratti dall’universo dei fumetti: un gruppo anticonvenzionale che deve compiere missioni molto pericolose, “suicide”, per ottenere vantaggi o sconti di pena da parte del governo.

Aspettiamo di scoprire novità in più sul destino del nuovo action movie ma speriamo che Mel Gibson non si tiri indietro davanti a questa impresa che, per il re delle scene d’azione e di guerra, potrebbe essere facile come bere un bicchier d’acqua!

16/02/2017

Ludovica Attenni

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *