Matrix Resurrections: Jessica Henwick, l’intenso allenamento e lo stile di ripresa non ortodosso

Matrix Resurrections: Jessica Henwick, l’intenso allenamento e lo stile di ripresa non ortodosso

L’attesissimo sequel “Matrix Resurrections”, diretto da Lana Wachowski che rivede il ritorno di Keanu Reeves nei panni di Neo e Carrie-Anne Moss in quelli di Trinity, è impreziosito da un cast di volti nuovi.

Jessica Henwick e il risveglio di Neo in “Matrix Resurrections”

Tra i nuovi volti di “Matrix Resurrections” figura quello di Jessica Henwick, che interpreta Bugs, un inedito personaggio con il tatuaggio di un coniglio bianco che potrebbe essere la chiave per convincere un Neo (Keanu Reeves) non più giovane e apparentemente smemorato a ritrovare il suo destino.

Nel corso di un’intervista a Collider la Henwick si è soffermata sull’intenso allenamento di “Matrix 4” e sullo stile di ripresa non ortodosso di Lana Wachowski.

Matrix Resurrections” vanta molte scene d’azione intense e l’interprete ha sentito tutta la pressione del caso, soprattutto per quel che concerne il suo intenso regime di allenamento, prima dell’arresto della produzione a causa del COVID.

Queste le sue parole:

“[…] Ti esibisci con Keanu. È John Wick. Lui sa cosa sta facendo. Non puoi trattenerlo, in nessun modo. Ho dovuto dare il massimo. Mi sono dedicata ad esso. Ci siamo allenati abbastanza duramente durante la fase di preparazione e abbiamo continuato ad allenarci durante le riprese. Quando siamo stati chiusi per il COVID e siamo rimasti fuori tre mesi, mi allenavo tutti i giorni anche a casa, pur non sapendo se saremmo tornati. Quando siamo stati chiusi per COVID, Lana ha detto: “Beh, forse è così. Forse non torneremo a filmare il resto. Forse il nuovo Matrix passerà come questo film leggendario che è incompleto e nessuno potrà mai vederlo. Forse è questo che dovrebbe essere.’ E dicevamo tutti: ‘No, devi finire il film.’ Ma ha davvero giocato con l’idea di farla finita… Io, anche se non sapevo se saremmo tornati, non potevo pensarci, e così mi sono allenata durante l’intera pausa. Dovevo solo essere positiva e dire: ‘No, finiremo il film. Dobbiamo. Non può essere che finisce così il mio viaggio in Matrix .’

Fortunatamente per tutti noi il team ha terminato la produzione.

Il lavoro di Lana Wachowski

Jessica Henwick ha inoltre raccontato lo stile di regia non ortodosso di Lana Wachowski:

“[Wachowski è] molto creativa e ha una visione molto, molto forte. Lavora in modo diverso da tutti i registi con cui ho lavorato. Adora le riprese. […] Tutti dovevano essere consapevoli che c’erano 360 [gradi di copertura] in ogni momento. Sta in piedi accanto all’operatore e lei sta girando. Keanu sta parlando e lei sta girando. Sta maneggiando la telecamera, zoomando su di lui, e poi si gira e all’improvviso la telecamera è su di te, anche se sei dall’altra parte della linea. È così che lei gira. È molto istintiva. È affascinante da guardare. Ho fatto un provino con lei, quindi quando sono arrivato sul set, sapevo già, ‘Ok, sarà così.’ Le cose che potrebbero infastidirti in un altro progetto, devi solo accettarle con lei. Potresti essere nel mezzo della tua scena e lei spegnerà la videocamera perché decide: ‘In realtà, non voglio filmarti. Voglio filmare questo per un secondo.’ Era così durante il mio provino; penso che si sia spinta anche oltre durante l’audizione, per vedere come avrei reagito. Se non puoi essere flessibile con un regista del genere, allora non ha senso lavorare insieme. Non ti divertirai a lavorare insieme. Voleva davvero assicurarsi che ogni attore fosse presente e presente, in ogni momento, e pronto a partire”.

L’attrice ha continuato affermando che dovremmo essere tutti entusiasti:

“di vedere Keanu. Lo amiamo. Lo amiamo come Neo. È fantastico. È il cuore pulsante del film e lui non può sbagliare. Quindi, penso che i fan lo apprezzeranno davvero. Carrie-Anne ha un ruolo davvero interessante in questo lavoro e penso che molte persone saranno contente del suo lavoro. Questo è davvero quello che sono entusiasta di vedere”.

Infine Jessica ha commentato il suo look con i capelli blu, lasciando intendere che ha impiegato un po’ di tempo per abituarcisi ma sullo schermo risulta fantastico, concludendo:

“A volte devi soffrire per la tua arte!”

Matrix Resurrections” arriverà nei cinema amricani e su HBO Max il 22 dicembre 2021, mentre in Italia l’uscita è prevista per il 1 gennaio 2022.

Roberta Rosella

11/11/2021

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *