Lupita Tovar: morta l’attrice del “Dracula” spagnolo

Lupita Tovar: morta l’attrice del “Dracula” spagnolo

Lupita Tovar: è venuta a mancare, a 106 anni, l’attrice messicana che ha interpretato un ruolo importante nella pellicola storica “Dracula”.

Lupita Tovar: l’addio all’attrice

Lupita Tovar

Sabato è venuta a mancare l’attrice messicana Lupita Tovar, alla veneranda età di 106 anni. La notizia è stata confermata dalla nipote, Lucy Tovar, che ha confermato la scomparsa dell’attrice tramite i social.
Lupita Tovar, nota, non solo per la partecipazione maestrale in “Dracula”, nella versione in lingua spagnola del 1931, ma anche per essere considerata da sempre una delle più importanti attrice nel panorama di Hollywood e in quello messicano, è stata trovata senza vita nella sua casa a Los Angeles.

Lupita Tovar: una donna di successo

La bellissima attrice messicana, scoperta da un talent scout quando aveva solo 16 anni, legandosi fedelmente al produttore di Hollywood Paul Kohner, ha dato vita ad una famiglia che ha portato le sue radici nel mondo del cinema, senza più estrapolarle.
Infatti, sua figlia Susan Kohner e alcune delle sue nipoti sono stati premiate per aver partecipato o addirittura diretto pellicole di un certo spicco, come “Lo specchio della vita” del 1959 o “About a boy” del 2002.

Lupita Tovar: il film esordio

Nonostante il talento fosse già arrivato precedentemente, nel 1931 con la versione di “Dracula” in lingua spagnola, vestendo i panni di Eva Stewart, Lupita Tovar fece il suo esordio ufficiale nel mondo del cinema, arrivando addirittura ad essere ricordata, per la sua interpretazione, nel National Film Registry nel 2015. Tra i molti successi dell’attrice messicana, sarebbe impossibile non citare “Santa”, pellicola del 1931, in cui ha interpretato il ruolo di una campagnola di umili origini che, a causa del tradimento del marito, troverà rifugio in una casa chiusa.
Nonostante fosse coinvolta nell’ambiente di Hollywood già in giovanissima età, purtroppo, 106 anni Lupita Tovar si è spenta, lasciando nel mondo del cinema un vuoto incolmabile.
Corrado Zocco
14/11/2016

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *