Lontano lontano: da oggi disponibile su RaiPlay

Lontano lontano” di Gianni di Gregorio è disponibile a partire da oggi, 18 giugno 2020, su RaiPlay, grazie all’iniziativa La Rai con il Cinema Italiano #ilCinemaNonSiFerma, che propone la visione di otto film in esclusiva sul suo canale.

Lontano lontano: tre amici e una nuova vita

Lontano Lontano

Tra le pellicole che partecipano all’iniziativa “La Rai con il Cinema Italiano” #ilCinemaNonSiFerma, è disponibile a partire da oggi “Lontano Lontano” di Gianni Di Gregorio che, oltre ad aver diretto l’opera, ne è stato anche protagonista, affiancato da Ennio Fantastichini e Giorgio Colangeli. Al centro della storia tre settantenni romani che decidono di lasciare la Capitale per andare a vivere all’estero dove potranno iniziare una nuova esistenza.

Un film vivamente consigliato, non solo per la cura con cui il regista descrive Roma, attraverso un occhio attento che ben restituisce la quotidiana ordinarietà della vita di quartiere, ma anche per l’attenzione che pone nella definizione dei tre personaggi protagonisti, molto diversi tra loro. C’è, infatti, il Professore (Gianni Di Gregorio), così chiamato per la sua passata carriera di insegnante di latino e greco; l’immaturo Attilio, interpretato dal compianto Ennio Fantastichini, tenuto a bada dalla figlia, e Giorgietto (Giorgio Colangeli) che del trio è l’anello più debole da un punto di vista economico.

Il gruppo di amici è ben amalgamato e rende la pellicola frizzante e divertente, nonostante venga sottolineata l’esigenza di molti che, dopo una vita di lavoro, sono costretti a lasciare il Bel Paese per avere maggiore tranquillità economica.

Come sempre Gianni Di Gregorio porta sul grande schermo con una narrazione semplice e delicata storie di quotidianità, attraverso uno stile elegante e garbato, utilizzando una comicità mai volgare, ma sempre intelligente. La storia, attraverso la sua dolcezza spiazzante, emoziona anche grazie alla colonna di Ratchev & Carratello.

Tre anni di lavoro per parlare dell’istinto buono

“Lontano lontano” è stato presentato al 37° Torino Film Festival nel 2019 ed uscito nelle sale italiane il 20 febbraio del 2020, poco prima del lockdown dovuto all’emergenza COVID-19.

La pellicola è una coproduzione italo – francese Bibi Film ‐Le Pacte con Rai Cinema. La sceneggiatura, scritta da Marco Pettenello e dallo stesso regista, è tratta dal racconto di Di Gregorio dal titolo “Poracciamente vivere“, pubblicato da Sellerio Editore nell’antologia “Storie dalla città eterna”.

Di Gregorio ha parlato in questo modo della genesi del suo lavoro:

“L’idea di questo film nasce da una conversazione con Matteo Garrone che, conoscendomi profondamente, mi stimolò a scrivere di un pensionato povero che è costretto ad andare all’estero per migliorare le sue condizioni di vita. L’idea mi folgorò e dopo tre anni di lavoro sono arrivato a scrivere prima un racconto e poi la sceneggiatura del film. Da questo spunto sono arrivato a parlare di un tema che mi sta molto a cuore: l’istinto buono, quello che abbiamo tutti, certo chi più e chi meno, ma tutti, io credo”.

“Lontano lontano” è il risultato di un meticoloso lavoro che ha impegnato Gianni Di Gregorio per quasi tre anni, fino alla realizzazione concreta dell’idea sul set. Un film che conferma le doti del regista nel raccontare storie non superficiali, in cui è sempre viva la ricerca del buono che c’è in ogni essere umano.

Andrea Racca

18/06/2020

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *