Likemeback: il regista e il cast incontrano la stampa

Likemeback: il regista e il cast incontrano la stampa

Si è tenuto oggi, presso la Casa del Cinema, l’incontro tra la stampa e Leonardo Guerra Seràgnoli, il regista, accompagnato da due delle tre protagoniste del film “Likemeback“, Angela Fontana, che ricordiamo nel film “Indivisibili” del 2016, e Blu Yoshimi nel film “Piuma” dello stesso anno. L’ultima componente del trio protagonista di questo film, Denise Tantucci, non è potuta presiedere alla conferenza poiché impegnata nella lavorazione del nuovo progetto di Nanni Moretti, “Tre piani“. La pellicola è stata presentata al Festival di Locarno 71 nella sezione Cineasti del Presente.

Likemeback: un film costruito attraverso un Profilo Social

Likemeback: il regista e il cast incontrano la stampa

 

L’intimo dibattito tenuto nella sala Kodak della Casa del Cinema viene aperto dal regista Leonardo Guerra Seràgnoli, che prende la parola per spiegarci come sia nata e maturata l’idea di questo film: “Questo film è stato costruito attraverso un vero e proprio profilo social per due principali ragioni: la prima, un’esigenza di distanza, dal momento in cui io e le attrici viviamo in 4 città diverse, Londra, Roma, Napoli e Milano, e la seconda, la più importante, per il fatto che attraverso questo film si è voluto anche mostrare gli aspetti negativi di un utilizzo smodato dei social network, aspetto dentro cui ci siamo immersi completamente, per poter poi rendere il tutto nel modo il più realistico possibile”.

La preparazione di “Likemeback”, infatti, è avvenuta tramite la creazione di un profilo social, amministrato dalle tre attrici e dalle stesso regista che, per i 5 mesi precedenti alla lavorazione, hanno potuto sperimentare, in un modo unico e altrettanto produttivo, cosa significa voler diventare influencer.

 

Likemeback: la scrittura affianca l’improvvisazione

Likemeback: il regista e il cast incontrano la stampa

 

Così, in maniera sperimentale, il dialogo aperto e costante con le protagoniste ha permesso, durante questi 5 mesi, di ampliare la scrittura della sceneggiatura.

Angela Fontana ci racconta come, all’inizio della sperimentazione le foto che riusciva a postare sul social erano molto semplici e genuine: “Vivo i social in modo molto tranquillo, non ne abuso; è stato un processo intenso quello di avvicinamento al personaggio di Lavinia, molto diversa da me.”

Attraverso questo profilo, infatti, le attrici si sono lentamente trasformate nei rispettivi personaggi, riuscendo a instaurare tra loro anche una vera amicizia, così come traspare nel film.

Blu Yoshimi ci parla anche dello svolgimento delle riprese che sono durate solo 3 settimane e sono avvenute con una troupe cinematografica ridottissima, data la piccola location, contribuendo sia per tempo che per spazio, a trasmettere il messaggio di claustrofobia che il regista voleva inviare al pubblico.

“Likemeback” è una coproduzione Italia – Croazia di Nightswim, Essentia, Indiana Production con Rai Cinema e Antitalent realizzato con il contributo di Croatian Audiovisual Centre.

Barbara Sebastiani

20/03/2019

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *