Christopher Nolan e altri registi: “UK. Il cinema sta morendo”

Christopher Nolan e altri registi: “UK. Il cinema sta morendo”

Più di 40 figure di spicco dell’industria cinematografica britannica, tra cui il regista di “TenetChristopher Nolan e il regista di “Small Axe” Steve McQueen, hanno scritto una lettera al Cancelliere britannico Rishi Sunak chiedendo ulteriore supporto per il settore cinematografico.

La lettera di Christopher Nolan e altri registi

Christopher Nolan

La lettera sul Sunday Times, un seguito alla campagna “Keep the Magic Alive” del dicembre 2020 della UK Cinema Association, riconosce gli sforzi del governo del Regno Unito nell’aiutare i cinema a rimanere a galla, ma che queste iniziative potrebbero non essere sufficienti.

I firmatari includono anche il regista di “Maradona” Asif Kapadia, il regista di “The Millionaire” Danny Boyle e il produttore di “Harry Potter” David Heyman.

Non c’è dubbio che se supportato, il settore si riprenderà e prospererà ancora una volta. “Ma la necessità di un sostegno finanziario diretto è pressante”, dice la lettera. “Riconosciamo il supporto che il governo è già stato in grado di fornire. Ma temiamo che questo non sarà sufficiente, con le sfide più acute per quegli operatori cinematografici che non hanno potuto accedere a finanziamenti su misura “.

Le richieste della lettera

“Queste aziende rappresentano oltre l’80% del mercato, e contribuiscono a guidare il successo di settori associati come la distribuzione e la produzione di film”, continua la lettera. “Senza di loro, il futuro dell’intera industria cinematografica del Regno Unito sarebbe estremamente precario.”

Per i limiti causati dalla pandemia di coronavirus in corso, i cinema in tutto il Regno Unito sono rimasti chiusi per la maggior parte del 2020 e continuano a rimanere chiusi nel nuovo anno. Tutti i cinema hanno beneficiato di un sostegno commerciale anche agli operatori più piccoli con finanziamenti del British Film Institute. Tuttavia, gli operatori più grandi come Cineworld, Odeon e Vue non hanno ancora ricevuto alcun sostegno finanziario su misura dal governo del Regno Unito.

“UK. il cinema è sull’orlo di un abisso. Abbiamo urgentemente bisogno di un sostegno finanziario mirato per garantire che le generazioni future possano godere della magia del cinema “, conclude la lettera.

Federica Contini

19/01/2021

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *