La regina degli scacchi: la serie Netflix diventa un musical

La regina degli scacchi: la serie Netflix diventa un musical

La serie Netflix, vincitrice di Golden Globe, “La regina degli scacchi” sarà presto un musical.

“La regina degli scacchi” diventa un musical

La regina degli scacchi

La regina degli scacchi“, è la storia di un prodigio degli scacchi. La serie è stata un vero e proprio successo per Netflix, e ora potrebbe diventare un musical.

Level Forward, ha acquisito i diritti teatrali del romanzo di Walter TevisLa regina degli scacchi“, che è servito come base per la miniserie. Tevis ha anche scritto “The Hustler” e “The Man Who Fell to Earth”, entrambi diventati film e, nel caso di “The Man Who Fell to Earth”, uno spettacolo teatrale.

La regina degli scacchi” è incentrato su Beth Harmon, un’orfana che scopre di avere un innato talento per gli scacchi, pronta quindi a dominare la competizione.

Il romanzo, pubblicato nel 1983, segue il suo viaggio dal Kentucky a Parigi fino a Mosca, mentre combatte la dipendenza e i pregiudizi di un mondo incentrato sugli uomini. Ora, quel viaggio coinvolgerà musica, danza e canto, oltre a pedoni e torri.

La miniserie Netflix ha recentemente conquistato i Golden Globe per la migliore miniserie televisiva e per la performance di Anya Taylor-Joy, come miglior attrice protagonista. ” La regina degli scacchi” è diventata la miniserie più seguita su Netflix con oltre 62 milioni di spettatori nel primo mese.

L’idea del musical di Level Forward

La regina degli scacchi Netlix

“È un privilegio per Level Forward guidare l’incarico di portare sul palco “La regina degli scacchi” attraverso l’amato e duraturo mestiere del teatro musicale”, hanno affermato Adrienne Becker, CEO di Level Forward, e la produttrice Julia Dunetz.

“Raccontato da un punto di vista coraggioso e nuovo, il pubblico sta già condividendo l’amicizia e la forza d’animo delle donne ispiratrici della storia che danno energia e sostengono il viaggio e il trionfo finale di Beth Harmon. La storia è un richiamo a sirena tra le nostre lotte contemporanee per l’equità di genere e razziale, e non vediamo l’ora di portare avanti il ​​progetto “.

L’accordo è stato mediato per conto del Tevis Family Trust da Susan Schulman della Susan Schulman Literary Agency, New York e Rachel Gould per conto di Level Forward.

Federica Contini

09/03/2021

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *