Joseph Gordon-Levitt e il massacro di Jonestown

Joseph Gordon-Levitt e il massacro di Jonestown

Joseph Gordon-Levitt ricoprirà il ruolo di Jim Jones nel drammatico di Jonestown dal titolo “White Night” al fianco di Chloë Grace Moretz. Il film racconterà la storia del massacro di Jonestown dal punto di vista di un sopravvissuto.

Joseph Gordon-Levitt con Chloë Grace Moret in “White Night”

Joseph Gordon-Levitt attore

Secondo quanto riportato da Variety, Joseph Gordon-Levitt interpreterà il leader della setta Jim Jones in “White Night”, nuovo thriller psicologico che segue gli eventi che hanno portato all’omicidio di massa-suicidio noto come il massacro di Jonestown. Gordon-Levitt reciterà al fianco di Chloë Grace Moret, che interpreterà Deborah Layton, la seguace sopravvissuta del culto.

Jones era un leader religioso del culto del Tempio dei Popoli, che fondò una comunità in Guyana, in Sud America. Le promesse di Jones di una vita libera dalle prove del mondo portarono centinaia di persone a trasferirsi al Peoples Temple Agricultural Project, popolarmente noto come Jonestown, che divenne famoso a livello internazionale quando, il 18 novembre 1978, più di novecento persone morirono per avvelenamento da cianuro – l’origine dello sfortunato termine “bere il Kool-Aid”.

“White Night” è basato sul libro di memorie della Layton dal titolo “Seductive Poison”, in cui la sopravvissuta racconta la sua ascesa nella cerchia ristretta del Tempio del Popolo e la sua lotta per dire la verità al mondo una volta che i piani omicidi di Jones sono stati rivelati. Il film è diretto da Anne Sewitsky, da una sceneggiatura di William Wheeler.

Il credo di Jonestown

La presidente della produzione di FilmNation, Ashley Fox , ha confermato che il film sarà raccontato dal punto di vista di Layton, a partire da quando è stata ispirata dagli ideali di Jones, fino alla delusione di scoprire la verità sul leader religioso. Come dice Fox:

“Quando abbiamo letto per la prima volta l’adattamento di Bill Wheeler, è stato vedere questa famigerata storia dal punto di vista di Deborah che l’ha sbloccata psicologicamente e drammaticamente. Entrare nell’orbita magnetica di Jim Jones attraverso gli occhi di una giovane donna idealista e appassionata ci ha ricordato che chiunque può cadere vittima dell’estremismo, date le giuste circostanze. La visione urgente ed elettrizzante di Anne per il film renderà ‘White Night’ un’esperienza propulsiva e coinvolgente per questo momento, pur essendo il ritratto definitivo di questa storia senza tempo”.

L’amministratore delegato di Archer Gray, Amy Nauiokas, ha sottolineato come White Night potrebbe fungere da indagine storica su come un uomo carismatico può convincere le persone a compiere atti orribili:

“L’incredibile viaggio di Debbie con il People’s Temple merita un pubblico di generazioni diverse. Dovrebbe servire da monito sul potere che un certo tipo di leader carismatico può avere e sulle lezioni molto reali da trarre dalla nostra storia”.

Le riprese di “White Night” iniziano questa primavera.

Roberta Rosella

02/02/2022

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.