Johnny Depp e Amber Heard: la battaglia legale non è finita

Johnny Depp e Amber Heard: la battaglia legale non è finita

Gli avvocati di Amber Heard annunciano l’appello contro il verdetto della corte della Virginia favorevole a Johnny Depp, ma solo se l’attrice sarà in grado di pagare 8,5 milioni all’attore.

Johnny Depp ha ottenuto una sentenza favorevole

processo Depp Heard

Il processo che ha visto coinvolti Johnny Depp e l’ex moglie Amber Heard si è concluso con un verdetto favorevole al divo, ma la battaglia legale potrebbe non essere finita. L’attrice annuncia l’intenzione di andare in appello se riuscirà a pagare la somma richiestale dalla sentenza come risarcimento a Depp.

In una breve udienza tenutasi presso la corte del Giudice Penney Azcarate a Fairfax, in Virginia, una sentenza definitiva nel processo civile tra Johnny e Amber Heard conclusosi il 1 giugno è stata presentata ed è stata iscritta agli atti. Tuttavia, in un contenzioso con Azcarate, l’avvocato principale di Heard, Elaine Bredehoft, ha presentato un programma per una proposta di appello per la sua cliente.

Azcarate afferma, senza mezzi termini, a Bredehoft che se avesse voluto appellarsi contro il verdetto della giuria, composta da sette persone, l’avvocato avrebbe dovuto presentare mozione al tribunale. Azcarate ha anche informato l’avvocato di Heard che la star di “Aquaman” dovrà sottoscrivere un’obbligazione da 8,35 milioni di dollari con un interesse del 6% all’anno affinché qualsiasi appello vada avanti formalmente.

L’attrice non ha i soldi per pagare Depp

Heard
Amber Heard contro l’ex marito

A conclusione di un processo mediatico molto seguito, Johnny Depp ha ottenuto una sentenza favorevole e gli sono stati riconosciuti 15 milioni di dollari di danni nel suo caso di diffamazione contro Amber Heard. La somma assegnata è stata quasi subito ridotta a $ 10,35 milioni dal Giudice Azcarate in conformità con le limitazioni ai danni punitivi dello stato della Virginia.

La giuria ha anche riconosciuto alla sua ex moglie Amber Heard 2 milioni di dollari di danni per la controquerela da 100 milioni presentata dall’attrice, che dovrà dunque pagare a Depp una cifra pari a 8,5 milioni.

Ribadendo ciò che ha dichiarato pubblicamente nelle ultime settimane, Elaine Bredehoft ha chiarito venerdì che Amber Heard farà appello contro il verdetto. Bredehoft ha anche affermato che l’attrice non ha i soldi per pagare Depp. Oltre a contestare l’emissione di obbligazioni, la squadra legale di Heard ha circa 21 giorni per presentare ricorso.

“Come affermato nelle udienze del Congresso di ieri, non chiedi perdono se sei innocente”,

ha detto un rappresentante dell’attrice in riferimento alle rivelazioni delle audizioni del Comitato del 6 gennaio.

“E non ti rifiuti di fare appello se sai di avere ragione.”

Staremo a guardare che piega prendere la “storia infinita” tra le due “ex” star.

Mina Franza

27/06/2022

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.