Joan Collins rivela gli abusi subiti dal marito

Joan Collins rivela gli abusi subiti dal marito

Joan Collins ha parlato per la prima volta degli abusi che dice di aver subito dal suo primo marito, Maxwell Reed, affermando di essere stata violentata al loro primo appuntamento.

Le confessioni di Joan Collins

Joan Collins attrice

L’attrice britannica di 88 anni, nota per il ruolo in “Dynasty”, ha rivela nel documentario della BBC che ha sposato suo marito “per vergogna” e ha divorziato dopo che lui ha cercato di sfruttarla. Il documentario è andato in onda sabato sera nel Regno Unito. L’attrice ha affermato che Reed ha corretto il suo drink mentre visitava la sua casa, lei aveva solo 17 anni all’epoca; Reed 31.

Anche se ora lo accusa di stupro, la Collins sposò Reed nel 1952 “per vergogna”. Quel matrimonio durò quattro anni e finì dopo che Reed le disse che l’avrebbe pagata per dormire con altri uomini.

“Eravamo a Les Ambassadeurs, un nightclub terribilmente chic a Mayfair”, ha ricordato nell’intervista alla BBC. “Max aveva l’abitudine di gravitare intorno a uomini ricchi e anziani, e stavo iniziando ad avere una vaga idea di cosa si trattasse. Max mi ha detto: “Ti pagherà 10.000 sterline per una notte e io posso anche guardare”. Ho guardato il mio bellissimo e ripugnante marito e ho cominciato a piangere. ‘Mai in un milione di anni.’ Sono andato a casa dalla mamma”.

Questa, sfortunatamente, non è stata l’unica volta che Joan Collins ha detto di aver subito abusi. Dopo aver divorziato da Reed, ha detto di essere stata molestata sessualmente dal produttore cinematografico Darryl Zanuck, che Collins ha detto “mi ha inchiodato come uno scarabeo a una tavola e ha detto: ‘Hai bisogno di un vero uomo, tesoro, un vero uomo’. Per fortuna nel corridoio è arrivato un truccatore e sono riuscita a scappare”.

I tanti abusi taciuti

Sulla scia del movimento #MeToo, sono emerse altre storie sugli abusi subiti dalle attrici più famose dell’età dell’oro di Hollywood per mano degli uomini più potenti del settore. A novembre, Lana Wood, sorella della famosa candidata all’Oscar Natalie Wood, ha rivelato che Natalie le aveva confidato di essere stata violentata da Kirk Douglas dopo che la madre aveva organizzato un incontro tra i due. Wood ha detto di aver scelto di identificare l’aggressore di sua sorella solo dopo la morte di Douglas nel febbraio 2020.

Collins ha affermato alla BBC che si considera una “sopravvissuta”.

“Sono sopravvissuta da giovane attrice quando praticamente tutti gli uomini erano predatori, dicevano che le star femminili finivano a 27 anni, ma eccomi qui dopo sette decenni nel settore per dirti una o due cose su come sopravvivere ai pericoli di la professione”, ha detto.

“This Is Joan Collins” va in onda in America su BBC Two e BBC iPlayer e non ha distributore italiano.

Roberta Rosella

3/01/2022

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.