Io sono nulla (2015)

Io sono nulla - Recensione: il viaggio alla scoperta di se stessi

Io sono nulla scena film

Il regista pescarese Fabio Del Greco è al suo secondo lungometraggio con "Io sono nulla" un film drammatico e al tempo stesso psicologico. Il protagonista Vasco (interpretato da Vasco Montez) è un palazzinaro che finisce in coma per ben tre anni in seguito a una sparatoria. Dopo tutto questo tempo, Vasco torna alla vita ma nulla sarà come prima; non ricorda chi è, il suo passato, la sua vita e decide di affidarsi a uno sciamano indiano con il quale girerà il mondo in cerca di cure.

Con una sceneggiatura quasi del tutto assente, "Io sono nulla" ha come unico tema interessante quello del viaggio. Attraverso un mixaggio di scene amatoriali, documentarie e riprese, scopriamo insieme al protagonista alcuni posti esotici e a noi lontani: come ad esempio l'India. Vasco non ricorda più nulla e con il suo vagabondaggio tenta di ritrovare se stesso.

Io sono nulla: la sete di potere

Vasco è un costruttore romano di palazzine intrecciato in affari loschi e mafiosi. La sua vita è governata da sfarzo, ricchezza, alcool, droga e belle donne. Viene colpito proprio per qualche problema legato alla mafia. Lui ha costruito la ricchezza che lo ha portato alla distruzione. Quello che vediamo in "Io sono nulla" possiamo definirlo per alcuni tratti l'emblema della società italiana e romana nello specifico.

Matteo Farinaccia

 

  • Regia: Fabio Del Greco
  • Cast: Vasco Montez, Roberto Pensa, Chiara Pavoni, Simone Di Pascasio, Fabio Del Greco, Rimi Beqiri
  • Genere: Drammatico, colore
  • Durata: 79 minuti
  • Produzione: Italia, 2015
  • Distribuzione: Monitore Film
  • Data di uscita: 26 aprile 2018

Io sono nulla scheda poster"Io sono nulla" è un film che ripercorre le vicende di Vasco, un ricco costruttore edile romano, che a 74 anni passa le sue giornate vivendo nel lusso, grazie all'impero che è riuscito a costruire con l’aiuto delle organizzazioni criminali della zona. Un giorno riceve una telefonata da un uomo che gli fissa un appuntamento sulla spiaggia che Vasco è solito a frequentare. Si tratta però di un agguato e appena egli giunge sul luogo, riceve una pallottola alla schiena. Per sua fortuna sopravvive, ma resta in stato comatoso per ben tre anni.

Quando si risveglia è un'altra persona, a causa della perdita di memoria: Vasco non si ricorda più chi è. Si ritrova quindi a vagabondare nel mezzo della natura, parlando addirittura con gli alberi senza la minima consapevolezza di chi fosse prima e di quello che in realtà possiede. Ed è proprio per questo che viene mandato negli Stati Uniti e in India in cerca di una cura nella speranza di evitare il crollo dell’impero da lui costruito, ma lungo questo percorso verrà colpito di sorpresa da un cataclisma planetario…

Io sono nulla: un film sulla rinascita

"Io sono nulla" è il secondo lungometraggio, dopo "Una vita migliore" nel 2007, del regista pescarese Fabio Del Greco, conosciuto per aver realizzato una serie di cortometraggi e per aver lavorato sui documentari. Fabio Del Greco è anche uno scrittore, sceneggiatore, montatore e fotografo.

In un’intervista, il regista ha affermato che questa pellicola è incentrata sulla ricerca spirituale e che vuole sperimentare nuove soluzioni visive e di racconto. Mentre il filo narrativo dell’opera segue la filosofia del dimenticare per rinascere.

La pellicola drammatica è distribuita da Monitore Film.

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *