Io sono mia: nelle sale solo il 14, 15 e 16 gennaio

É un evento cinematografico il film “Io sono mia” di Riccardo Luna. L’opera, prodotta da Luca Barbareschi, è il ritratto di una donna con una grande voce che si è vista ostacolata nel suo ambiente. Dopo un breve passaggio sul grande schermo, la pellicola approderà a febbraio su Rai1. Mia Martini sorella di Loredana Bertè è morta a soli 48 anni per un malore di cui non si conoscono le ragioni. La interpreta la giovane Serena Rossi, cantante e attrice nota per la sua partecipazione alla soap opera partenopea “Un posto al sole”.

Io sono mia: dopo l’omaggio a De André Rai Fiction racconta la vita complicata di Mimì

Io sono mia film

Il regista Riccardo Luna è uno degli autori di punta della Rai. La sua ultima opera “Io sono mia” è tutta dedicata alla memoria di Mia Martini. Calabrese d’origine, Mia Martini ha avuto una relazione difficile con il cantautore Ivano Fossati ed è stata grande amica di Renato Zero. Complicati anche i suoi rapporti con il padre padrone e a tratti con sua sorella.

La grande interprete rivive grazie alla bella voce di Serena Rossi, di cui il pubblico già conosce il talento canoro in passato. Il regista mette la musica al centro della narrazione, partendo dall’indimenticabile apparizione della cantante sul palco del Teatro Ariston nel 1989.

La vita di Mimì viene raccontata grazie a una lunga intervista data dalla star alla giornalista Sara (Lucia Mascino), nata inizialmente come ripiego. Sullo schermo si avvicendano gli anni giovanili all’insegna della trasgressione, l’amore difficile per l’uomo della sua vita e infine la terribile diceria che lei portasse sfortuna che l’ha portata alla depressione e alla solitudine.

Io sono mia, senza Renato Zero e Ivano Fossati

La narrazione è un viaggio nel tempo per una carriera e un’esistenza passata tra grandi alti e bassi. Nella fiction Ivano Fossati diventa un fotografo e manca anche Renato Zero, dal momento che nessuno dei due ha voluto farsi citare. “Io sono mia” si ferma all’ultima apparizione sanremese della cantante. Per una precisa scelta registica si è scelto di non raccontare gli anni precedenti alla sua morte avvenuta il 14 maggio 1995. Mimì è stata stroncata da un attacco cardiaco. Il suo corpo senza vita fu trovato nel suo appartamento a Varese a due giorni dal malore.

Il film vede nel cast oltre Serena Rossi, Maurizio Lastrico, Lucia Mascino, Dajana Roncione, Antonio Gerardi, Nina Torresi, Daniele Mariani, Francesca Turrini, Fabrizio Coniglio, Gioia Spaziani, Duccio Camerini, Simone Gandolfo, Corrado Invernizzi e Edoardo Pesce.

“Io sono mia” è proiettato nei cinema italiani solo il 14, 15, 16 gennaio distribuito da Nexo Digital, per andare poi in onda a febbraio su Rai1 e on line su RaiPlay.

Ivana Faranda

19/12/2018

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *