Incastrati: la serie da oggi su Netflix

Incastrati: la serie da oggi su Netflix

Netflix regala per Capodanno ai suoi utenti “Incastrati”, la divertente serie ideata, scritta, diretta e interpretata da Salvatore Ficarra e Valentino Picone.

Una serie divertente dal ritmo serrato

incastrati foto

Il noto duo siciliano si cimenta in un prodotto seriale per la prima volta nella loro più che venticinquennale carriera. Salvo e Valentino hanno accettato la sfida proposta da Netflix, realizzando un prodotto che fonde crime e comicità, in un susseguirsi di vicende ricche di colpi di scena. Sei sono gli episodi che compongono questa serie tv che lascia col fiato sospeso, nell’attesa di un’ulteriore evolversi della narrazione. Divertimento assicurato in un crescendo di tensione e di battute, spesso esilaranti. L’incipit narrativo è classico e colloca i due protagonisti nel posto sbagliato al momento sbagliato. Salvo e Valentino sono due tecnici contattati da un cliente per il malfunzionamento di un televisore, che si trovano, loro malgrado, coinvolti in un delitto. Più cercano di tirarsi fuori dalla situazione criminosa e più ci rimangono impantanati.

Incastrati: una serie da non perdere

“Incastrati” è un prodotto sofisticato, curato nei minimi dettagli, dove niente è lasciato al caso. Tante le citazioni cinematografiche e gli omaggi, all’amata Sicilia e a Pietro Germi tra tutti. Ma la serie è anche una presa in giro del ‘prodotto seriale’ stesso, di quell’attaccamento morboso ad alcune serie che riesce ad alienare lo spettatore dal reale. Senza dimenticare che poi siamo tutti grandi investigatori, avendo fatto carriera tra crime e thriller. L’estensione temporale di cui è dotata una serie tv ha permesso alla coppia di espandere la cura dei personaggi. Ognuno è approfondito con amore, una cura trasmessa ad ogni comparto. Infatti ad uno script preciso, che guida gli attori, e a movimenti di macchina particolarmente riusciti, la serie si avvale anche di una fotografia deliziosa, che ben incornicia le vicende narrate. Senza dimenticare una colonna sonora che ben sottolinea i momenti di tensione e quelli particolarmente esilaranti.

Ficarra & Picone rimangono fedeli ai loro rimandi all’attualità

Non mancano i riferimenti alla realtà siciliana, soprattutto alla mafia, che non riempie più le prime pagine dei giornali, perché ha imparato a muoversi sottotraccia, mimetizzandosi nei luoghi più impensati. Ma anche al mal costume, che non è solo siciliano purtroppo, e vede nel ‘ricorso’ alla ‘conoscenza’, un metodo per semplificarsi la vita, dal farsi levare una multa a qualsiasi altra cosa sia possibile ottenere tramite una piccola ‘elargizione’ in denaro.

“Incastrati” è da vedere tutta d’un fiato perché diverte come poche cose hanno fatto negli ultimi anni e perché la trama gialla non è da meno.

Maria Grazia Bosu

1/1/2022

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.