Il Signore degli Anelli: cancellato l’MMORPG creato da Amazon

Il Signore degli Anelli: cancellato l’MMORPG creato da Amazon

Amazon ha annunciato che il gioco di ruolo in rete multigiocatore di massa (MMORPG) basato su “Il Signore degli Anelli” sarà cancellato, dopo una controversia contrattuale con la cinese Tencent.

Il Signore degli Anelli: fine dei giochi

Il Signore degli Anelli -videogioco

Amazon Game Studios aveva sviluppato il progetto insieme a Leyou Technologies, acquistata da Tencent lo scorso dicembre. In seguito all’acquisizione, le due società incaricate di guidare l’ultimo videogioco avventuroso nella Terra di Mezzo si sono trovate a un bivio. Secondo Bloomberg, dopo che nessuna delle due parti è riuscita a raggiungere un accordo adeguato, il gioco è stato eliminato del tutto.

Un’altra battuta d’arresto per Amazon Game Studios, che da quando è stata lanciata nel 2014 non ha collezionato alcun successo, e di conseguenza, “Il Signore degli Anelli” può  essere aggiunto alla pila degli scarti. Prima di questo insuccesso, ci sono stati lo sparatutto in terza persona “Crucible”, e il videogioco multiplayer “Breakaway”. Amazon potrebbe accrescere la sua enorme presenza anche nell’industria dei videogiochi acquistando Twitch, ma all’interno dell’azienda pare non esserci una forte propensione.

Il nuovo progetto in uscita

È un peccato, perché c’è un serio potenziale in un MMORPG basato su J.R.R. La ricca, densa ed estesa tradizione di Tolkien, che ha portato a diversi importanti giochi nel corso degli anni, ma nulla che abbia generato qualcosa che si avvicini allo stesso tipo di longevità e immersione di cui godono artisti del calibro di “World of Warcraft”, “The Elder Scrolls” e altri, nonostante la superficiale similarità tra i tre giochi fantasy.

Detto questo, i giocatori con il debole per la Terra di Mezzo possono però consolarsi con “Lord of the Rings: Gollum”. Il  primo trailer del teaser del gioco è uscito poche settimane fa, ma il prodotto finito dovrebbe arrivare l’anno prossimo. Tuttavia, Amazon ha ancora in lavorazione il progetto televisivo che comporterà un mega budget.  La cancellazione del “Il Signore degli Anelli” comporterà si un risparmio, visto che son stati spesi 250 mila dollari per l’acquisizione dei diritti, ma allo stesso tempo si calcola un ritorno di mezzo miliardo di dollari con la distribuzione della prima serie.

Francesca Reale

19/04/2021

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *