Il romazo di Suzanne Simard, “Finding the Mother Tree”, diventerà un film

Il romazo di Suzanne Simard, “Finding the Mother Tree”, diventerà un film

Il romanzo di Suzanne Simard “Finding the Mother Tree” verrà adattato per il grande schermo. La Bond Group Entertainment di Amy Adams e Nine Stories di Jake Gyllenhaal si sono aggiudicate i diritti per svilupparlo.

Suzanne Simard: il suo lavoro in “Finding the Mother Tree”Suzanne Simard

La scienziata Suzanne Simard ha da poco pubblicato, tramite la casa editrice Knopf, “Finding the Mother Tree”. E’ ora ufficiale anche che il suo romanzo verrà adattato sul grande schermo. Sia l’attrice Amy Adams che l’attore Jake Gyllenhall si impegneranno nella produzione del film.

La stessa Adams apparirà nel film nel ruolo della  scienziata ed ecologa di fama mondiale che per prima ha scoperto come gli alberi comunicano sottoterra attraverso un’immensa rete di funghi. Il lavoro della Simard è stato elogiato per avere “un significato planetario” e cambiare per sempre il modo in cui guardiamo gli alberi.

Il romanzo sugli alberi

Finding the Mother Tree - Suzanne Simard

“Finding the Mother Tree” ha ispirato tanti autori e registi, primo fra tutti James Cameron nel film “Avatar” con  “l’albero delle anime” ed anche il protagonista del romanzo di Richard Powers “Overstory”. Nel romanzo, la scienziata racconta il suo viaggio come madre, ex taglialegna e scienziata iconoclasta che rivela come gli alberi, vivono fianco a fianco per centinaia di anni, si evolvono e comunicano. Al centro di tutto ci sono gli Alberi Madre: forze misteriose e potenti che connettono e sostengono tutta la vita che li circonda. Sebbene le sue scoperte rivoluzionarie siano state inizialmente ignorate e persino ridicolizzate, ora sono fermamente supportate da ricerche e dati.

Suzanne Simard lascia un commento riguardo la possibilità di portare sul grande schermo il suo lavoro : “La foresta mi ha insegnato che le nostre relazioni, tra di noi e con gli alberi, le piante e gli animali intorno a noi, sono ciò che rende le nostre vite belle, forti e sane. Sono entusiasta di collaborare con la Nine Stories e la Bond Group per portare questa storia sullo schermo e condividerla con le persone di tutto il mondo

Un’opera maestosa e rivoluzionaria

Jake Gylleenhall

Il film sarà prodotto da Adams e Stacy O’Neil per Bond Group Entertainment, e da Jake Gyllenhaal e Riva Marker per Nine Stories. Le reazioni al romanzo sono state diverse, questi ultimi hanno detto: “Finding the Mother Tree è un libro raro e commovente. Un libro di memorie da una parte, un corso accelerato di ecologia forestale dall’altra. Riesce a parlare delle cose che contano di più: i modi in cui ci prendiamo cura l’uno dell’altro, ci deludiamo a vicenda e ci ascoltiamo a vicenda. Dopo l’ultimo anno e mezzo, le sue lezioni sulla maternità, la connessione e il mondo naturale sono più tempestive che mai”

Adams e O’Neil hanno espresso anche loro un pensiero riguardo il libro: “Il romanzo di Suzanne è stato un’ispirazione. Creativamente, ci ha entusiasmato con una narrazione sul potere invocante della natura e sugli avvincenti paralleli nella vita personale di Suzanne. Ha trasformato per sempre la nostra visione del mondo e l’interconnessione del nostro ambiente. Trovare l’Albero Madre non è solo un bellissimo ricordo sulla vita di forte impatto di una donna, è anche un invito all’azione per proteggere, comprendere e connettersi con il mondo naturale. Siamo entusiasti di collaborare con Jake e Riva per portare sullo schermo l’importante storia della vita di Suzanne ed espandere la portata del suo lavoro rivoluzionario “.

Francesca Reale

05/05/2021

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *