“Hypnotic” di Rodriguez e la causa assicurativa per mancata copertura

La società di assicurazioni Chubb National Insuranced ha rifiutato di estendere l’intera polizza per il film “Hypnotic” di Robert Rodriguez con Ben Affleck quando le riprese sono state ritardate a causa del lockdown per il coronavirus.

Hypnotic: Hoosegow Productions cita in giudizio la compagnia di assicurazioni

Ben Affleck film
I ritardi legati allo stop delle riprese di “Hypnotic” di Robert Rodriguez con Ben Affleck, a causa del coronavirus hanno scatenato una causa contro la compagnia di assicurazioni che si rifiuta di estendere il termine di copertura senza un’eccezione COVID-19, anche se la polizza originale non ne aveva una.

Secondo quanto riportato da Hollywood Reporter Hoosegow Productions ha citato in giudizio la Chubb National Insurance Company per violazione del contratto e frode, tra le altre richieste, e chiede a un giudice federale della California una dichiarazione secondo cui Hoosegow ha il diritto di estendere la data di scadenza della polizza “in accordo con le consuetudini e le pratiche di Chubb National e le dichiarazioni espresse e implicite di Chubb National e che l’affermazione dell’assicuratore di non avere alcun obbligo di estendere la copertura e di poter invece offrire una polizza di rinnovo contenente un’esclusione COVID-19 non è corretta”.

Le riprese principali di “Hypnotic” dovevano partire ad aprile, ma come innumerevoli altre produzioni hollywoodiane, sono state rinviate a causa della pandemia. Hoosegow ha contattato Chubb per un’estensione della polizza, tale richiesta è stata ignorata per due mesi prima che la società affermasse che la “posizione globale di Chubb” era di negarla.

La società di produzione del film diretto da Robert Rodriguez e interpretato da Ben Affleck ha acquistato una polizza di rischio e sostiene che la politica consolidata dell’assicuratore è che se una produzione viene ritardata o interrotta il periodo di polizza viene esteso fino al completamento della produzione. Ma quando “Hypnotic” è stato ritardato a causa della pandemia, Hoosegow ha dichiarato che Chubb ha rifiutato di estendere la polizza e si è invece offerto di “rinnovarla” con una copertura più limitata.

“Nello specifico, Chubb National ha affermato che la polizza sarebbe stata ‘rinnovata’ solo con l’aggiunta di un’esclusione applicabile alle perdite relative al COVID-19, privando così Hoosegow della copertura che aveva acquistato e che era stata promessa in base alla polizza esistente”.

I dettagli della polizza

Secondo il reclamo, la polizza include 58 milioni di dollari di copertura dei media di produzione per evento, 58 milioni di dollari di copertura dei rischi dei media per evento e 58 milioni di dollari di copertura per persona dichiarata per evento. Prevede inoltre che Chubb paghi le perdite di produzione effettive subite a causa dell ‘”incapacità di un elemento essenziale o di un’altra persona dichiarata” di svolgere i propri compiti, in questo caso Affleck e il regista Robert Rodriguez. Secondo Hoosegow, la durata della polizza va dal 28 ottobre 2019 al 28 ottobre 2020, ma la data di fine è solo una formalità e le parti hanno capito che la copertura sarebbe stata estesa se le riprese andassero oltre quella data.

“La Politica non include l’esclusione di virus, l’esclusione di pandemia, l’esclusione di COVID-19 o qualsiasi altra esclusione simile”, afferma il reclamo. Hoosegow sostiene che è consuetudine e prassi estendere la data di scadenza “senza alcun cambiamento sostanziale o riduzione della copertura” e che è stato esplicitamente assicurato per iscritto dal sottoscrittore della società.

Hoosegow sostiene che Chubb si sta impegnando in uno “schema coordinato per negare ingiustamente i benefici delle politiche” ai suoi clienti nel settore dell’intrattenimento nel tentativo di risparmiare milioni di dollari.

Chubb non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento.

10/09/2020

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *