HBO ordina nuovi pilots firmati da  Kathryne Bigelow e Adam McKay

HBO ordina nuovi pilots firmati da Kathryne Bigelow e Adam McKay

Nonostante alcune lamentele provenienti dai fan più appassionati della serie, “Il trono di spade” è ancora sulla cresta dell’onda e le sue puntate sono attesissime ogni lunedì; ma i draghi di Daenerys non potranno portare avanti lo show per sempre, così, mentre la serie sta giungendo alla sua conclusione, HBO, sta cercando del materiale nuovo sul quale lavorare. La rete via cavo premium ha appena ordinato due pilot promettenti, che si avvalgono di due talenti di alto profilo: Adam McKay e Kathryn Bigelow.

HBO: nuovi serie pronte a sostituire il palinsesto della rete via cavo più famosa d’America

HBO

Adam McKay ha sviluppato un pilo dal titolo di “Successione”, incentrata su una famiglia ricca, potente e al centro di un impero mediatico globale. I temi della serie includeranno la fedeltà alla famiglia, il commercio internazionale e i pericoli del potere nel XXI secolo. Al momento la scaletta televisiva della domenica di HBO è tutta incentrata sul potere, dalle schermaglie sanguinose de “Il trono di spade” alle lotte interne alla sala del consiglio della Silicon Valley; dunque l’opera di McKay si inserisce in un contesto familiare.

McKay, che ha portato a casa una nomination agli Oscar lo scorso anno per “The Big Short”, dirigerà il pilo tratto da uno scritto di Jesse Armstrong, il co-creatore dell’acclamata serie brittanica ‘’Peep Show”. Fra gli altri lavori di Armstrong troviamo: “The Think of it”, “Black Mirror” ,“Babilonia” e l’esilarante commedia “Four Lions”. McKay e Armstrong saranno anche i produttori esecutivi della serie, insiemee a Ferrell, Kevin Messick e Frank Rich.

“Mogadiscio,Minnesota” è invece il pilo proposeto da Kathryn Bigelow, ed è incentrato su un dramma familiare non incentrato però sulla famiglia. Nella serie vedremo “cosa significa essere americani tra somali di Minneapolis”, diciamo che come spiegazione è piuttosto vaga ma la longline sembra promettere bene. Sembra che la serie possa “aprire una cortina di ferro dietro la quale gli spettatori potranno vedere il mondo impenetrabile del reclutamento jihadista”. Musicista somalo-canadese

K’naan e il poeta Warsame scriveranno e dirigeranno il pilot, produttori esecutivi saranno la Bigelow e l’ex presidente della HBO: Carolyn Strauss. Warsame non  ha molta esperienza sul curriculum, ma Bigelow vanta moltissima esperienza e questo sembra bastare. Nel corso della sua carriera la Bigelow ha vinto il premio per il miglior film e la miglior regia per “The Hurt Locker”, uscito nelle sale nel 2008, e ha conquistato un’altra nomination come miglior fotografia nel 2012 per “Zero Dark Thirty”.

 Le serie sembrano promettere bene, e voi? siete pronti a superare il trauma della fine de “Il Trono di Spade” per lanciarvi in nuove avventure? Fateci sapere cosa ne pensate, noi continueremo a tenervi aggiornati.

Angelica Tranelli

08/06/2016

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *