Harry Potter: ancora voci su una possibile serie tv

Harry Potter: ancora voci su una possibile serie tv

Nelle ultime settimane hanno iniziato a circolare voci relative a una serie TV dedicata a “Harry Potter“. Gli addetti ai lavori hanno affermato che HBO Max era interessato a una serie spinoff ambientata nel mondo magico. Questa notizia ha provocato diverse reazioni sui social media e ora un dirigente della HBO sta valutando la possibilità che l’universo di “Harry Potter” venga realmente portato sullo schermo.

Harry Potter: una delle proprietà più importanti di Warner Bros.

Harry Potter serie

WarnerMedia, società madre di HBO e HBO Max, sta già sfruttando l’universo DC su più piattaforme, non sarebbe dunque una sorpresa la notizia che avvenga lo stesso con l’universo di Harry Potter, un’altra delle proprietà più preziose di Warner Bros..

Proprio come la Disney ha fatto con “Star Wars” e il Marvel Cinematic Universe, WarnerMedia potrebbe realizzare numerosi programmi TV e nuovi film dedicati al mondo del maghetto con gli occhiali. Chiaramente questo sarà possibili solo con il benestare di JK Rowling.

Deadline è stata, insieme a Variety e Hollywood Reporter, una di quelle testate di settore ad aver parlato per prima di una possibile realizzazione dell’ambito progetto dopo che la Warner Bros. ha nominato Tom Ascheim – presidente di Kids, Young Adults e Classics – per gestire i franchise di Potter e Wizarding World. Ora che Ascheim è responsabile della proprietà, sarà il rappresentante senior dello studio che lavora con la Rowling e il suo team su qualsiasi nuovo progetto.

Attualmente, ci sono 11 film dedicati a Harry Potter e Animali fantastici che hanno incassato 9,1 miliardi di dollari in tutto il mondo, per non parlare di parchi a tema e tour.

Warner Bros. e HBO Max non si espongono

Warner Bros. e HBO Max inizialmente hanno messo a tacere le voci su una possibile serie dedicata al maghetto.

“Non ci sono serie di Harry Potter in sviluppo presso lo studio o sulla piattaforma di streaming” queste le parole di HBO Max e Warner Bros. nella loro dichiarazione.

Ma solo pochi giorni dopo, Casey Bloys – lo chief content officer di HBO e HBO Max – ha ritirato la dichiarazione ufficiale, affermando che tutto era ancora nelle primissime fasi.

Bloys, che confessato quanto sia un enorme vantaggio possedere il franchise per l’azienda, ha chiarito però che nessuno scrittore era legato a un progetto di Harry Potter.

Nonostante ciò ha aggiunto: “Penso che sia giusto dire che “Game of Thrones”, “Harry Potter” e DC sono franchise di cui WarnerMedia gode ed è un grande vantaggio per noi, quindi ci sarà sempre interesse a fare qualcosa di qualità da quelle proprietà”.

Le reazioni dei fan

Dato che Harry Potter è uno dei franchise più amati e popolari, i fan hanno prontamente espresso la loro opinione sui social in merito alla possibilità di una serie tv.

Alcuni fan si sono mostrati entusiasti alla possibilità di una serie live-action e hanno già iniziato a lanciare idee per il casting. Come papabile Albus Silente è stato fatto da un fan il nome di Mark Hamill.

Un altro fan ha ironizzato sul fatto che un tale progetto potrebbe far arrabbiare un folto gruppo di fan così come è avvenuto per l’ultima stagione di “Game of Thrones”.

Continua dunque ad allettare l’idea di una serie di “Harry Potter” live-action della HBO. Per il momento quel che sappiamo con una buona dose di certezza è che “Animali fantastici 3” è attualmente in produzione e uscirà nei cinema nel 2022, con altri due film in programma dopo.

Stefano Mazzola

16/02/2021

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *