Gillian Anderson racconta “The Great”

Gillian Anderson racconta “The Great”

In un’intervista rilasciata a Collider, Gillian Anderson ha parlato della seconda stagione di “The Great”, spiegando perché ha voluto far parte della serie. L’interprete ha raccontato l’esperienza nel portare in vita incredibili donne realmente vissute come Margaret Thatcher ed Eleanor Roosevelt. La seconda stagione di “The Great” sarà disponibile in Italia dal 19 dicembre 2021, con un episodio a settimana, sulla piattaforma Starz Play.

Gillian Anderson e le donne di potere

La seconda stagione della serie originale di Hulu dal titolo “The Great” mostra la presa del trono di Caterina II di Russia (Elle Fanning) con un vero e proprio colpo di stato contro Pietro III (Nicholas Hoult). La donna, tuttavia, si ritrova contro la sua corte, i suoi alleati e persino sua madre (Gillian Anderson).

Durante l’intervista la Anderson ha descritto l’interpretazione di Joanna, una madre che sa sempre cosa è meglio per la sua famiglia e si aspetta che i suoi figli seguano il suo piano. L’attrice si è soffermata sui motivi che l’hanno spinta ad accettare la sfida di “The Great”, indossando incredibili costumi, soffermandosi sull’amore di Joanna per Catherine, e sulla scena degli schiaffi. Ha anche parlato dell’esperienza di portare in vita con la recitazione donne reali come Margaret Thatcher in “The Crown” ed Eleanor Roosevelt in “The First Lady”.

La Anderson ha affermato di aver visto la prima stagione e di essersi molto divertita, tanto da affermare:

“Sì, voglio saltare in questo mondo perché mi attrae davvero”. È così è successo.

l costumi

The Great Anderson
Immagini tramite Hulu

“The Great” è una serie in cui il guardaroba dei diversi personaggi è davvero importante. Le attrici infatti lavorano con addosso costumi e accessori incredibilmente vistosi e ingombranti. L’attrice ha trovato i costumi molto comici:

Il costume diviene basilare anche nel rapporto dell’attore con lo spazio:

Influisce su tutto. Influisce su come ti muovi, come attraversi le porte, come ti siedi. C’è molto peso sui fianchi. Non mi aspettavo così tanto, ma è stato un tale piacere indossare questi capolavori ogni giorno che me ne sono dimenticata.

Il personaggio di Joanna e le altre donne di potere interpretate dall’attrice

Gillian Anderson si è soffermata sul rapporto di Joanna con Caterina, affermando che la donna ama la figlia, ma vuole imporle quella che lei crede la strada giusta. Affinchè i suoi piani si realizzino arriverà a manipolare, anche a prendere a schiaffi la propria prole ormai adulta.

Tra le varie donne storiche interpretate, la Anderson ha affermato che Eleanor Roosevelt, per la serie di Showtime “The First Lady”, è stata la figura più difficile da affrontare.

“Non so perché l’ho trovata più difficile della Thatcher. Certamente, erano più episodi. Era un lasso di tempo più lungo tra l’inizio e la fine. Ha coperto più tempo. È invecchiata di più e c’era più storia. C’erano anche così tanti lati diversi in lei. La Thatcher, la vedi solo un po’ come madre e moglie, e molto come una politica. Di Eleanor, puoi vedere una prospettiva a tutto tondo di chi fosse questa donna, in un paio di decenni della sua vita”.

L’attrice ha infine affermato che per lei è stato molto importante lavorare con Elle Fanning e con Nicholas Hoult, entrambi molto impegnati e capaci nel rendere i loro personaggi e tutti estremamente capaci di farla sentire a proprio agio sul set.

Roberta Rosella

22/11/2021

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *