George Kennedy: il cinema piange l’attore premio Oscar

George Kennedy: il cinema piange l’attore premio Oscar

Aveva 91 anni George Kennedy, vincitore del premio Oscar come Miglior Attore non Protagonista di “Nick mano fredda”, con Paul Newman. La morte è stata annunciata dalla nipote Cory Schenkel.

George Kennedy, un grande degli anni Settanta, famoso al cinema e in tv

George Kennedy morteUn altro grande di Hollywood ci lascia: George Kennedy è morto sabato scorso a causa di una crisi cardiaca a Middleton, Idaho, nella casa di riposo dove era ospite da un mese. Lo stato di salute dell’attore si sarebbe aggravato in seguito alla perdita della moglie lo scorso anno.

Nato a New York, George Kennedy, figlio d’arte, iniziò a frequentare il mondo dello spettacolo sin da bambino, compiendo i primi passi sul palcoscenico.

Ha debuttato nel cinema nel 1960 nel film “Spartacus” di Stanley Kubrick, ma è nel 1962 con “Sciarada” che conoscerà il successo. La sua carriera decollò definitivamente nel corso degli anni Settanta, periodo in cui recitò in molteplici film, soprattutto western. Tra i suoi lavori maggiori ricordiamo i western “La donna del west” (1967), “Le pistole dei magnifici sette”  (1969); i catastrofici “Airport”,  “Terremoto” (1974); le commedie della saga “Una pallottola spuntata”; e la serie tv “Dallas”, andata in onda per la prima volta nel 1978, in cui ricopriva il ruolo di Carter McKay, con il quale diventò famoso presso il grande pubblico.

Sono almeno un centinaio i film ai quali ha preso parte, senza dimenticare le molteplici apparizioni tv.

George Kennedy, artista poliedrico

Nel corso della sua vita George Kennedy ha pubblicato anche dei romanzi polizieschi, tra i quali ricordiamo: “Murder on Location” e “Murder on High” editi in Italia da Mondadori nella collana Gialli.

Valeria Martino

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.