Eternals: anche i supereroi fanno sesso

Eternals: anche i supereroi fanno sesso

ATTENZIONE SPOILER: Questa storia discute i dettagli di una scena in “Eternals”, nuovo film dei Marvel Studios, in uscita nelle sale mercoledì scorso.

I supereroi possono innamorarsi 

Chloé Zhao director

Eternals” segna un punto di svolta per i Marvel Studios. È il primo titolo ad essere diretto dalla vincitrice di un Oscar Chloé Zhao ed è il primo lungometraggio con supereroi sud-asiatici (“Kingo” di Kumail Nanjiani), latini (“Ajak” di Salma Hayek), sordi (“Makkari” di Lauren Ridloff) e LGBTQ (“Phastos” di Brian Tyree Henry).

Ma soprattutto è il primo a presentare un bacio tra persone dello stesso sesso, tra Festo e suo marito Ben (Haaz Sleiman) ed è il primo film dei Marvel Studios a rappresentare due personaggi che fanno sesso sullo grande schermo.

In tutte le sale italiane dal 3 novembre 

La storia di “Eternals” è costruita attorno alla coppia centrale Sersi (Gemma Chan) e Ikaris (Richard Madden), due supereroi senza età che si innamorano più di 3000 anni fa, durante l’impero babilonese, e che consumano il loro amore sullo schermo.

La regista Chloé Zhao in un’intervista rilasciata a Variety, racconta che la scena osé era “un momento obbligatorio” per la realizzazione del film:

“Non puoi raccontare una storia d’amore matura se non hai intenzione di fare una specie di…”.

“È bello vedere due persone mostrare affetto fisico l’una per l’altra: un bacio, fare l’amore”.

La Zhao ha filmato la scena tra Gemma Chan e Richard Madden alla fine della giornata di produzione, dichiarando soddisfatta:

“Gemma e Richard, hanno fatto un ottimo lavoro con l’ultima luce che avevamo. È molto gustoso. Puoi sentire l’amore genuino che hanno l’uno per l’altro”.

Il tema del sesso nei film dei Marvel Studios

Il sesso nei film in studio è diventato raro, soprattutto negli ultimi 20 anni con l’introduzione delle valutazioni PG e PG-13 che hanno dominato e distorto la narrazione verso comportamenti più amichevoli e meno ‘spinti’ (più appropriati a un pubblico minore). Ma le scene sessualmente allusive tra i supereroi sono diverse. Ricordiamo tutti l’intenso e piccante legame tra Batman (Michael Keaton) e Catwoman (Michelle Pfeiffer) in “Batman Returns” del 1992 o l’invisibile relazione di una notte tra Tony Stark e la giornalista Christine Everhart (Leslie Bibb) in “Iron Man” del 2008;  in “Guardiani della Galassia Vol. 2” del 2017 una scena è interamente ambientata in un bordello interstellare, e tante altre ne esistono. 

I Marvel Studios sono di proprietà della Disney, che ha ferocemente protetto per decenni il suo marchio multimiliardario per famiglie.

Eppure Chloé Zhao dice di non aver ricevuto nessuna reazione dallo studio sulla scena di sesso tra Sersi e Ikaris in “Eternals”:

“Quando l’abbiamo messo insieme, abbiamo mostrato alle persone della Disney e l’hanno davvero adorato. È stato bellissimo. E non si è discusso di eliminarlo”.

I supereroi sono figure oramai dominanti per la cultura di massa del prossimo futuro e non è chiaro se la scena di sesso in “Eternals” sia l’eccezione sulla scelta di castità del genere, o un precursore per un approccio più libero alla sessualità sullo schermo.

Forse una risposta è già arrivata a questo interrogativo: nel 2022, la Marvel rilascerà il quarto film di “Thor” con il sottotitolo “Love and Thunder”.

Eleonora De Sanctis 

05/11/2021

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *