Elvis di Baz Luhrmann ritarda la data di uscita

Elvis di Baz Luhrmann ritarda la data di uscita

Secondo quanto riportato da Variety la produzione ha posticipato la data di uscita del film “Elvis” dal 5 novembre 2021 al 3 giugno 2022.

“Elvis”: ritardi nella produzione dovuti al COVID

Baz Luhrmann copertina

“Elvis” è stato respinto perché è ancora in produzione in Australia. Le fonti dicono che il film ha altre cinque settimane di materiale da girare, quindi non sarebbe stato completato in tempo per la sua data di uscita originale. Le riprese sono iniziate lo scorso marzo, ma ha dovuto interrompere la produzione perché Hanks e sua moglie Rita Wilson sono risultati positivi al coronavirus. Hanks e Wilson sono state le prime celebrità di Hollywood a rendere pubblica la loro diagnosi e da allora si sono riprese.

Nonostante la sua data di uscita iniziale nel 2021, “Elvis” non faceva parte del recente accordo della Warner Bros per il debutto della sua intera lista 2021 contemporaneamente nelle sale cinematografiche e su HBO Max, il servizio di streaming di proprietà della sua società madre WarnerMedia. La Warners ha promesso che l’accordo – che è stato impopolare (a dir poco) tra attori e registi a Hollywood – non si estenderà oltre quest’anno.

Il un dramma biografico su Presley

Presley

Il film cattura la complessa dinamica tra il manager veterano e il giovane cantante nell’arco di 20 anni, inclusa l’ascesa stratosferica di Presley come re del rock and roll. Olivia DeJonge, Gary Clark, Jr., Yola e Shonka Dukureh completano il cast.

Baz Luhrmann sta dirigendo il film ancora senza titolo, che ha scritto insieme a Craig Pearce. Austin Butler, che recentemente è apparso nel ruolo di Tex Watson in “C’era una volta a Hollywood” di Quentin Tarantino, interpreta lo stesso ruolo, mentre Tom Hanks interpreta il suo enigmatico manager, il colonnello Tom Parker.

Maria Bruna Moliterni

29/01/2021

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *