Elizabeth Holmes colpevole di frode nel processo Theranos

Elizabeth Holmes colpevole di frode nel processo Theranos

Una giuria federale di San Jose in California ha giudicato la trentasettenne Elizabeth Holmes colpevole di quattro reati nel processo derivante dal fallimento della sua start-up della Silicon Valley Theranos per i quali rischia fino a vent’anni di carcere. La giuria ha ritenuto l’ex CEO di Theranos non colpevole di altre quattro accuse penali. Sulle tre accuse di frode rimanenti, la giuria è rimasta in stallo, secondo l’Associated Press.

Elizabeth Holmes giudicata colpevole

Elizabeth Holmes

La giuria, composta da otto uomini e quattro donne, ha deliberato più di 50 ore a fasi alterne durante il periodo di Natale e Capodanno ed è arrivata alla sentenza di colpevolezza per la Holmes, fondatrice e amministratore delegato della società di analisi del sangue fallita. La donna, che aveva fondato la sua azienda all’età di 19 anni, promettendo di utilizzare strumenti diagnostici più rapidi ed economici rivoluzionando così i test del sangue rispetto ai laboratori tradizionali era ormai una star della Silicon Valley.

Per il momento l’ex CEO non andrà in carcere, finchè non sarà svelata la sentenza. L’imprenditrice si è dichiarata non colpevole di nove capi di imputazione per frode telematica e due capi di cospirazione per commettere frode telematica. Alla fine, è stata condannata per tre accuse di frode telematica e un’accusa di cospirazione per commettere frode telematica. Ciascuno di questi capi d’accusa comporta una pena massima di 20 anni.

Un’ascesa hollywoodiana

La carriera di Elizabeth Holmes è stata così sorprendente e veloce da essere paragonata a quella di Steve Jobs, tanto da catturare l’attenzione di Hollywood, stimolando film e adattamenti televisivi, tra cui la serie limitata “The Dropout” di Hulu, con Amanda Seyfried nei panni della Holmes, che sarà presentata in anteprima il 3 marzo.

Holmes ha fondato Theranos nel 2003 e, poco dopo, ha lasciato la Stanford University per lavorare a tempo pieno alla start-up, raccogliendo quasi 1 miliardo di dollari. Con Theranos, Holmes ha promesso una tecnologia rivoluzionaria con una semplice analisi del sangue. Nel 2015, un’indagine del Wall Street Journal condotta dal giornalista investigativo John Carryrou ha rivelato che la tecnologia di Theranos non funzionava e che Elizabeth Holmes stava ingannando investitori e partner commerciali.

Il processo

Le accuse di frode sono state rivolte non solo alla Holmes ma anche al suo socio in affari, Ramesh “Sunny” Balwani che dovrà affrontare un processo separatamente entro la fine dell’anno.

Il processo alla donna, iniziato a settembre, è un buon indicatore dei provvedimenti nei confronti della criminalità nel mondo dei colletti bianchi, quindi con molta probabilità la sentenza sarà esemplare.

Nel 2018, Theranos ha pagato una multa di $ 500.000 per risolvere le accuse di frode sui titoli civili con la Securities and Exchange Commission. Prima che la società si sciogliesse e venisse liquidata nello stesso anno, si è dovuta occupare di diverse cause legali con partner e investitori.

Due progetti cinematografici sulla Holmes

Attualmente sono in corso due progetti centrati su Holmes. La serie limitata “The Dropout” di Hulu, con Amanda Seyfried nel ruolo della fondatrice di Theranos, già menzionata, e “Bad Blood” di Apple Original Films, diretto da Adam McKay e interpretato da Jennifer Lawrence nel ruolo di Holmes. Quest’ultimo progetto è ancora in fase di sviluppo.

Roberta Rosella

04/01/2022

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *