Denzel Washington si prepara per “The Equalizer 3”

Denzel Washington si prepara per “The Equalizer 3”

Sono passati quasi quattro anni da quando Denzel Washington era nei cinema nei panni dell’ex marine e agente speciale, ormai in pensione ma costretto a tornare in azione, Robert McCall per “The Equalizer 2”. Secondo quanto rivelato da Denzel Washington a Collider, il regista Antoine Fuqua è in procinto di fare un accordo per tornare al lavoro e la sceneggiatura sarebbe in lavorazione.

Denzel Washington rivela la possibilità di recitare in “The Equalizer 3”

Denzel Washington

The Equalizer” e “The Equalizer 2” del regista Antoine Fuqua appartengono a quei film in cui Denzel Washington picchia a morte le persone, e all’interprete alletta molto l’idea di tornare a vestire i panni di Rober McCall. Queste sono le rivelazioni rilasciate dalla star nel corso di un’intervista dedicata all’ultimo film interpretato da Washington dal titolo “The Tragedy of Macbeth”.

Queste le sue parole:

“Hanno scritto il terzo Equalizer, quindi devo rimettermi in forma e ricominciare a picchiare le persone. Posso picchiare di nuovo le persone. Dopo “The Tragedy Of Macbeth”, posso andare a picchiare alcune persone. Non c’è niente di meglio, vero?”

Sembrerebbe che Antoine Fuqua sia in trattative per prendere la regia del sequel. L’ultima fatica del regista è stata “Emancipation” con Will Smith realizzato per Apple TV+ e ci piacerebbe molto vederlo nuovamente al lavoro per riportare in scena Robert McCall, tuttavia “The Equalizer 3” non è stato ancora ufficialmente confermato.

The Equalizer: Denzel Washington un eroe forte e violento

The Equalizer”, tratto liberamente dal thriller degli anni ’80 con Edward Woodward, è un film del 2014 con Denzel Washington nei panni di Robert McCall, un ex marine e agente della CIA in pensione che deve affrontare la mafia russa per proteggere Teri (Chloe Grace Moretz) una giovane prostituta. Nel sequel del 2018 il protagonista cerca vendetta per l’omicidio di una cara amica, Susan Plummer (Melissa Leo).

Roberta Rosella

14/01/2022

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *